twitter-fake-news Fonte foto: Pixabay

Twitter dichiara guerra alle notizie false e agli account fasulli

Twitter ha annunciato nuove misure per eliminare profili falsi, notizie offensive e di scarsa qualità dai risultati di ricerca

7 Febbraio 2017 - È passata solo una settimana dalla promessa di Jack Dorsey – CEO di Twitter – di una maggiore sicurezza all’interno del suo social network e oggi l’annuncio di una serie di contromisure per combattere senza pietà fake account, bufale e messaggi che inneggiano alla violenza, all’odio e al bullisimo.

Twitter, forse un po’ in ritardo rispetto a Facebook e Google, ha deciso di rendere più sicura e “credibile” la sua piattaforma con regole che garantiscano una maggiore autenticità e qualità sia del contenuto sia degli utenti che frequentano il social network, varando una nuova strategia che si articola in tre mosse. La prima è impedire a utenti già esclusi da Twitter di rientrare con un nuovo account sul social network. In secondo luogo è prevista l’aggiunta di una ricerca sicura che rimuova i tweet con parole, frasi o immagini inappropriate dai risultati di ricerca. E, in ultima analisi, oscurare le risposte di “qualità scadente” che compaiono nelle conversazioni degli utenti.

Non sarà possibile iscriversi a Twitter una seconda volta

La priorità è, quindi, impedire a utenti già “bannati” in precedenza di ripresentarsi su Twitter. Il social network non ha poi tutti i torti: la prima mossa per contrastare il falso è proprio stanare questi abusivi, questi account fasulli e i cosiddetti troll che sono, in fin dei conti, degli anonimi che – in fondo – postano tweet o commenti senza metterci, per così dire, la “faccia”. Twitter non è entrata nei dettagli in merito a come farà a scovare questi profili falsi e a come impedire che si ripresentino sulla piattaforma proprio per evitare di dare loro dettagli preziosi su come di ingannare il sistema. Ma un portavoce ha riferito che Twitter userà una sistema in parte costituito da revisori umani e in parte da algoritmi di apprendimento automatico (machine learning) per tenerli alla larga per sempre.

Ricerca più sicura

Altra novità, sempre pensata per rendere Twitter un ambiente più godibile, è la nuova funzione di “ricerca sicura” che potrà essere attivata o disattivata dall’utente. I risultati, per impostazione predefinita, saranno filtrati in modo che contenuti, immagini e video inappropriati come quelli di scarsa qualità, di carattere sessualmente esplicito, o che veicolano falsità o messaggi d’odio, non compaiano. Il motore di ricerca farà in modo che anche i tweet degli account che non si seguono più o che sono stati bloccati spariscano dai risultati di un dato utente.

Su Twitter le conversazioni saranno monitorate

Ultima opzione, ma non meno importante, è la comparsa di un nuovo pulsante che consentirà all’utente di nascondere i commenti non graditi. Ma, a monte, c’è già un controllo preventivo di Twitter che far sparire tutte le risposte potenzialmente di scarsa qualità in una conversazione anche alla luce dell’account da cui proviene. Gli account sospetti, di solito, hanno pochi o addirittura nessun seguace, e gli algoritmi li considerano, quindi, meno importanti rispetto ad altri utenti che invece interagiscono, seguono e postano regolarmente contenuti di maggior qualità.

Ti raccomandiamo