motosport-manager Fonte foto: Web
TECH NEWS

Ecco Motorsport, il Football Manager per gli amanti della Formula 1

Il nuovo gioco manageriale per gestire tutti i dettagli di una scuderia di corse, dalle scelte in gara da impartire ai piloti sino ai bilanci delle spese del team

Sin qui i videogiochi sul mondo delle corse hanno puntato su auto perfette, su tracciati e condizioni meteo il più realistici possibile, oppure su componenti da provare per migliorare le prestazioni. Questa volta con Motorsport Manager saremo fuori dall’abitacolo per gestire al meglio un team di Formula 1.

Motorsport, il Football Manager delle corse. Addio alle ambizioni di vittoria personale. Svestiti i panni del pilota in Motorsport Manager dovremo gestire tutti i dettagli di un team di corse in F1. E non si tratta solo della cura dell’automobile e delle sue parti ma anche e soprattutto della gestione delle spese e delle sponsorizzazioni della scuderia. Dovremo impostare i premi per vittoria a gran premio, bilanciare le spese di viaggio, mandare le e-mail, gestire il personale e persino la ristorazione del team. E sperare che i direttori di gara non trovino qualcosa di sospetto nella nostra scuderia. Cosa che ci potrebbe costare multe o penalizzazioni.

La vittoria va programmata

(Tratto da YouTube)

Motorsport, come molti giochi del suo genere, all’inizio può essere molto difficile oltre che snervante. Vincere una corsa, infatti, durante i nostri primi gran premi non sarà facile. Anzi, vedere scivolare costantemente i nostri piloti nelle ultime file metterà alla prova i nostri nervi. Anche in gara però avremo un piccolo margine di influenza sul nostro team. Sceglieremo, infatti, sia i tempi del pit-stop che la mescola delle gomme. E occhio agli errori perché l’ego dei piloti è alto e il rischio di finire per litigare via radio è dietro l’angolo. E gli sponsor più significativi arrivano solo con i primi punti ottenuti. Niente sponsor, niente piloti di prima fascia. Niente piloti veloci, niente vittorie. Un circolo vizioso che solo la nostra abilità nei dettagli potrà spezzare.

Intuitivo nella sua complessità

A discapito di una difficoltà oggettiva, almeno a chi non è esperto del mondo delle corse, Motorsport è molto intuitivo e il tutorial aiuta anche i neofiti del genere in maniera esaustiva. E in questo senso lo sviluppatore PLAYSPORT ha fatto un gran lavoro. La sua interfaccia intuitiva deriva in parte dagli albori del gioco, un tempo utilizzabile solo su mobile Android e iOS. Ora invece funzionerà per PC su Mac, Linux e Microsoft al prezzo di 35 euro. Tra le grandi pecche la totale assenza di diritti, al contrario del già citato Football Manager. Quindi niente sponsor come Coca-Cola o Mobil e niente Hamilton o Vettel da ingaggiare per ottenere grandi vittorie.

Ti raccomandiamo