wannacry-android Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

WannaCry su Android: è una truffa. Il virus colpisce solo Windows

Alcuni cyber criminali hanno creato delle finte soluzioni anti-WannaCry a pagamento su dispositivi Android, ma si tratta di una truffa

25 Maggio 2017 - WannaCry è diventato un vero e proprio business. Non parliamo solo dei guadagni generati dalle richieste del riscatto per i file criptati ma anche dalle soluzioni a pagamento pensate ad hoc per difendere gli utenti dal ransomware. Attenzione però, le soluzioni offerte per dispositivi Android non sono altro che una truffa.

Come capire che le offerte per la sicurezza dello smartphone Android sono una truffa? Semplice, WannaCry ha colpito solo dispositivi Windows perciò qualsiasi offerta per la sicurezza relativa al virus del riscatto su dispositivi Android altro non è che una frode. Il clamore mediatico generato da WannaCry è stato molto importante, anche a causa degli oltre 300mila dispositivi infettati in più di 150 Paesi sparsi in tutto il mondo. Il panico generato dal virus è stato sfruttato da alcuni cyber criminali per creare delle finte soluzioni pensate contro il malware per notebook, smartphone e tablet con sistema operativo Google.

Truffe e infezioni

Oltre il danno, anche la beffa verrebbe da dire. Alcune delle finte soluzioni per salvare gli smartphone Android da WannaCry, infatti, oltre a non servire assolutamente a nulla, hanno al loro interno anche alcuni codici maligni. Come spiega la società McAfee, diverse app di sicurezza a pagamento invece che proteggere il dispositivo dal ransomware portano alla visualizzazione costante di annunci pubblicitari non graditi. In altre parole, non sono altro che adware, ovvero dei software progettati per visualizzare gli annunci indesiderati e spesso invasivi. Questa scoperta è l’ennesimo colpo basso per Google e per la sicurezza del suo Play Store. L’azienda statunitense dovrà in futuro incrementare i suoi controlli per evitare questo genere di truffe.

Ti raccomandiamo