whatsapp-hacker Fonte foto: William Potter / Shutterstock.com
APP

WhatsApp hackerato? Tutto falso

Subito dopo il blocco del servizio in Rete sono circolate diverse bufale che allarmavano gli utenti su un possibile attacco hacker all’applicazione

4 Maggio 2017 - Il crash di WhatsApp ha generato il caos in tutto il mondo. Il blocco dell’app ha scatenato gli utenti sui vari social, tanto che su Twitter l’hashtag #WhatsAppDown ha addirittura battuta quello sulla partita di Champions tra Monaco e Juventus. Attenzione però il blocco non è stato causato da un attacco hacker.

Per una sera le persone hanno riscoperto i cari e vecchi SMS a causa di un bug che ha mandato in tilt WhatsApp. In molti in Rete hanno parlato di un attacco hacker contro la piattaforma per la messaggistica. Ma questa notizia è stata smentita da più parti. Su Internet sono circolate diverse bufale che davano la colpa del malfunzionamento ai pirati informatici: “HACKERATO WHATSAPP. SARANNO RESE PUBBLICHE CONVERSAZIONI E FOTO. ECCO COME FARE PER SAPERE SE IL TUO TELEFONO E’ STATO VIOLATO. Intorno alle 22 del 3 maggio WhatsApp ha smesso di funzionare, pare che dietro questo blocco dell’applicazione ci sia un attacco Hacker, volto a violare la sicurezza della più nota app di messagistica”.

Attenzione alle bufale

Notizie come questa sono assolutamente false, gli utenti non sono a rischio. Individuare fake news come questa è facile: stiamo sempre attenti agli errori di ortografia e soprattutto verifichiamo la notizia con una ricerca incrociata in Rete. Quando un articolo riporta continuamente parole come “pare” o “sembra” è molto probabile che non sia attendibile. L’articolo in questione è stato riportato dal sito Il Giornale Italiano, che va ricordato non è una testata giornalistica registrata.  Articoli di questo genere spuntano quotidianamente online, bisogna solo essere preparati e riconoscere le bufale.

Ti raccomandiamo