vr Fonte foto: Pixabay
TECH NEWS

Wigig, il Wi-Fi della realtà virtuale ultraveloce e senza fili

Evoluzione dell’attuale tecnologia senza fili, garantisce un’ampiezza di banda di 9 gigabit al secondo. Unica nota dolente, la copertura: solo 10 metri di diametro

Un’altra rivoluzione senza fili si appresta a invadere le nostre abitazioni. La Wi-Fi Alliance, consorzio di enti di ricerca e società che cura lo sviluppo della tecnologia di comunicazione senza fili, ha annunciato che dal prossimo anno saranno messi in commercio i primi dispositivi certificati WiGig.

Dal 2017, dunque, si troveranno sul mercato smartphone, router, televisori e ogni altro genere di dispositivo dotato di connettività a Internet senza fili. Rispetto al passato si tratta di un notevole passo in avanti: la velocità massima teorica raggiungibile, infatti, è doppia rispetto a quella garantita dallo standard attuale, aprendo le porte a nuove funzionalità e nuovi utilizzi della tecnologia Wi-Fi. Molti definiscono il WiGig il Wi-Fi della realtà virtuale, ma può trovare applicazione anche nella smart home, nello streaming video in diretta e nell’informatica (Intel, ad esempio, punta a realizzare computer totalmente senza fili, incluso quello di alimentazione).

Che cos’è il WiGig

Tecnicamente conosciuto con la sigla IEEE 802.11ad, il WiGig garantisce una banda di comunicazione massima di 9 gigabit al secondo (1,15 gigabyte al secondo), sufficiente per trasmettere dati di qualunque genere tra due dispositivi a breve distanza. La più grande limitazione di questa tecnologia, infatti, è la sua portata: operando sulle frequenze dei 60 gigahertz con il suo segnale riesce a coprire una superficie di “appena” 10 metri di diametro. Non moltissimo, ma comunque sufficiente, ad esempio, per far sì che i visori VR per smartphone e senza fili possano scambiare dati con una base esterna (il computer, ad esempio), amplificando le proprie funzionalità e potenzialità.

(tratto da YouTube)

Il WiGig, però, trova applicazioni anche in altri settori. Come detto, Intel punta a realizzare un PC completamente senza fili grazie alla tecnologia IEEE 802.11ad, mentre altre aziende e startup vorrebbero utilizzare il Wi-Fi superveloce per collegare tra loro e far comunicare tutti i dispositivi della smart home. Per non parlare, poi, delle possibili applicazioni nel campo dello streaming video: grazie alla banda messa a disposizione dal WiGig sarebbe possibile trasmettere film in ultra alta definizione (detta anche 4K) senza fili e senza paura di lag o bufferng.

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo