windows10-blocco Fonte foto: Pexels
TECH NEWS

Windows 10 si blocca quando perde di vista l'utente

Nuova funzionalità per l'ultima versione del sistema Microsoft che si bocca automaticamente quando rileva che non c'è più nessuno davanti allo schermo

La nuova feature, molto utile soprattutto per chi tiene alla propria privacy, è già apparsa in alcune versioni in fase di test di Windows 10 con il nome Dynamic Lock e il sito Windows Central sostiene che viene simpaticamente chiamata, in casa Microsoft, ” Windows Goodbye” in contrapposizione a “Windows Hello” che permette di effettuare il login.

Il blocco di Windows è una funzione utile e molto usata soprattutto negli uffici. Non vi va di andare a prendere un caffè lasciando in bella vista lo schermo o con l’incubo che qualcuno possa ficcare il naso tra i vostri file? Se spegnete, o mettete in standby il PC, poi dovete riaccenderlo e aspettare che si avvii prima di riprendere a lavorare. La mossa migliore è, quindi, bloccarlo usando la comoda scorciatoia da tastiera WinKey + L. Windows resta “vigile” ma mostra la schermata di accesso che, nei dispositivi di ultima generazione, si traduce nella finestra Windows Hello dove si può usare il riconoscimento del volto e delle impronte digitali per effettuare l’accesso senza digitare alcuna password.

Come funziona Windows Goodbye

La nuova funzione eseguirà, quindi, il blocco in automatico. Non è ancora chiaro il meccanismo che Microsoft adotterà per far rilevare a Windows 10 la vostra inattività, ma questa opzione è prevista in “Windows 10 Creators Update“, il prossimo major update del sistema di casa Redmond, in uscita verso la prima metà dell’anno, presumibilmente ad aprile. Windows può già adesso essere configurato per bloccarsi dopo un determinato periodo di tempo e pare che Microsoft stia lavorando per rendere l’opzione ancora più semplice da impostare per gli utenti. Anche se il Dynamic Lock, quello atteso con l’aggiornamento, dovrebbe operare in automatico.

Ti raccomandiamo