antivirus-classifica Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Windows 7, qual è il migliore antivirus? La classifica

Stando ai risultati di alcuni esperti, i migliori antivirus per Windows 7 sono Bitdefender, Kaspersky, Symantec e Trend Micro

Ci sono antivirus e antivirus, almeno secondo il parere di alcuni esperti. Lo sappiamo, non tutti i software di protezione oggi disponibili offrono le stesse prestazioni. Alcuni sono più efficaci contro certe minacce e altri invece che sono più “leggeri”, ma meno efficienti.

Proteggersi contro virus e malware significa quindi scegliere il giusto antivirus. Il problema è di non facile soluzione, soprattutto considerando il numero crescente e il livello sempre più sofisticato degli attacchi informatici. Un aiuto potrebbe arrivare dalla nuova ricerca condotta ancora una volta dalla società tedesca AV-TEST che ha stilato una classifica sui migliori antivirus per Windows 7. L’azienda specializzata in cybersecurity ha sottoposto i software a uno “stress test” che ha coinvolto più di 11 mila attacchi malware e l’analisi di 1,3 milioni di file. In pratica, è stata misurata la risposta di ogni software considerando tre variabili: protezione, prestazioni e usabilità.

I risultati del test

In base alle tre categorie sopra elencate, a ciascun antivirus è stato attribuito un punteggio massimo di sei punti. La nuova classifica riflette in parte i risultati ottenuti in precedenza con Windows 10. I software Bitdefender, Kaspersky, Symantec e Trend Micro si sono posizionati al primo posto, registrando lo score massimo di 18 punti: 6 in protezione, 6 in prestazioni e 6 in usabilità. I 4 antivirus più virtuosi sono tallonati dai programmi di protezione F-Secure e Quick Heal, che con 17,5 punti si sono collocati in seconda posizione.

Sorpresa Microsoft

Scendendo, la classifica si fa interessante. Security Essentials, il sistema di sicurezza di Microsoft, e spesso considerato come strumento di protezione base, ha ottenuto un punteggio di 16,5, esattamente come i più utilizzati Avira, AVG e Avast. Quest’ultimo antivirus merita più attenzione. Il software di protezione gratuito ha avuto 6 in protezione e 6 in usabilità, ma solo 4,5 punti per quanto riguarda le prestazioni.

Gli antivirus meno efficaci

Passiamo ora a dare uno sguardo agli antivirus che hanno registrato i punteggi più bassi. Tra i meno efficaci ed efficienti, troviamo ESET che, secondo lo studio della società tedesca, ha ottenuto uno score totale di 15,5, Intel/McAfee con 14,5 e Comodo con soli 13 punti.

Come proteggersi

Questi studi sono importanti in quanto possono guidare privati e soprattutto aziende nella scelta del software migliore per proteggere i propri dati dagli attacchi degli hacker. È bene però fare una piccola considerazione. Questi software nulla possono – o poco riescono a fare – se non sono accompagnati anche da una giusta preparazione contro le minacce che arrivano dal web. Se un utente apre un’ email sospetta, o clicca su un link poco affidabile, per questi programmi proteggere i dispositivi diventa molto difficile.

Ti raccomandiamo