yahoo-oath Fonte foto: Benny Marty / Shutterstock.com
TECH NEWS

Yahoo! e AOL si fondono in Oath. Verizon lancerà l'azienda a metà 2017

Dopo l’acquisizione di Verizon i servizi Yahoo! si apprestano a subire una rivoluzione: il nome cambierà in Oath, ma bisognerà aspettare l'estate del 2017

4 Aprile 2017 - Si aggiunge un nuovo capitolo alla lunga storia di Yahoo!. L’azienda dopo essere stata acquisita da Verizon, verrà in parte stravolta. E come spesso accade a farne le spese per primo è il nome della società. Per questo Yahoo! e AOL si fonderanno per dare vita al nuovo servizio Oath di Verizon.

Yahoo! non ha commentato la notizia al momento mentre più aperta a riguardo è sembrata AOL che ha dichiarato che la fusione è in corso e la nuova società sarà operativa entro l’estate del 2017 tornerà a offrirà un servizio tra i migliori della Rete, lanciando una serie di innovazioni nel mondo digitale pronte a soddisfare gli utenti. Parole che fanno intuire che la nascita di Oath come portale e come servizio web sia ormai prossima. Rimane il nodo dei servizi Yahoo News e Yahoo Mail. Secondo gli esperti lo stravolgimento, legato per ora pare solo al cambio del nome, non porterà grandi benefici a Verizon.

Critiche al nome

Verizon però sembra intenzionata a cambiare il nome dei servizi soprattutto per attirare una nuova fascia di utenti rispetto al target di quelli attuali. In particolare i più giovani. E per farlo ha pensato di cambiare totalmente il nome e di migliorare e modificare l’interfaccia grafica e gli stessi servizi. Lo stesso nome Oath, giuramento in italiano, ha lasciato perplessi i critici in Rete. Per molti è un termine con sfumature di significato molto importanti e perciò potrebbe essere un’arma a doppio taglio se il servizio alle volte non funzionasse bene. Inoltre secondo molti la vicenda allontanerà i vecchi utenti Yahoo! invece di avvicinare altre persone non ancora registrate al servizio.

Ti raccomandiamo