Pc gaming
HOW TO

5 ragioni per cui un PC da gaming è meglio di una console

La maggior parte degli appassionati di videogiochi solitamente utilizza una console, però ci sono cinque buoni motivi per cui è meglio scegliere un PC

3 Maggio 2018 - PC da gaming o console? Il grande dilemma degli appassionati di videogame. Difficile mettere d’accordo tutti. Chi ama giocare su una console difficilmente si adeguerà al mondo dei videogiochi per computer. Eppure ci sono diversi motivi per scegliere un PC da gaming.

Ammettiamolo le console hanno un maggiore successo e appeal sulla maggior parte dei gamer di tutto il mondo. E il motivo è molto semplice: sono molto, ma molto, più economiche da comprare e comode da utilizzare. I PC da gaming hanno un costo relativamente alto e per stare dietro ai vari titoli rilasciati dovremo aggiornarlo continuamente, installando nuove componenti con specifiche sempre più avanzate e sempre più performanti. Non è un caso che a preferire i PC per giocare ai videogame siano quasi sempre gli utenti con maggiori conoscenze nel campo dell’informatica. Nonostante questi aspetti che potrebbero far pendere la bilancia dalla parte delle console videogame, ci sono anche valide ragioni per cui preferire un computer a una PlayStation o a un Xbox.

Giocare online è gratuito

Ci sono alcuni titoli che devono il loro successo anche alle funzioni multiplayer. Pensiamo a FIFA o Call of Duty, solo per citarne due molto conosciuti. Le sfide online su console però non sono gratuite. Dovremo sottoscrivere un piano in abbonamento, mensile o annuale, per poter sfidare gli amici o un qualsiasi utente dall’altra parte del mondo. La maggior parte dei titoli per PC invece permette di giocare online in maniera totalmente gratuita. 

Non devi comprare l’ultima versione

Come detto, comprare un computer da gaming non è economico, ma si tratta di un investimento iniziale che potrebbe farci risparmiare a lungo termine. Per esempio, dopo un paio di anni le console diventano obsolete e i produttori rilasciano una nuova versione. Tradotto, vuol dire dover spendere il doppio della cifra pagata solo uno o due anni prima per poter giocare con gli ultimi titoli usciti sul mercato. Con i PC da gaming questo non succede: se abbiamo un minimo di manualità, potremo sostituire le componenti del nostro computer in maniera autonoma e potenziare piano piano il nostro dispositivo. Fino ad ottenere un computer che riesce a sostenere qualsiasi videogioco, anche quelli con una super grafica o che incidono molto sulla CPU.

I videogiochi costano meno

Se hai sempre giocato alle console forse non te ne sei mai accorto, ma i titoli per PC costano meno. Non sempre al momento del lancio. Anzi nelle prime settimane il prezzo può essere molto alto. Ma dopo poco tempo dall’uscita di un titolo in Rete iniziano a trovarsi numerose offerte. Per esempio sulla piattaforma Steam in maniera ciclica diversi titoli usciti negli ultimi mesi possono raggiungere dal 66% all’80% di sconto. 

Non perdi i tuoi videogiochi

Grazie a piattaforme come Steam puoi salvare i tuoi videogame preferiti in Rete e recuperarli facilmente anche se cambi o aggiorni il computer. Lo stesso non si può dire per le console, anche se a onor del vero negli ultimi tempi sia Sony che Microsoft stanno facendo numerosi miglioramenti sulle proprie piattaforme videogame per garantire una maggiore compatibilità tra le versioni più datate e quelle più recenti.

Sono la casa degli eSports

Se vuoi diventare un gamer professionista avere un PC da gaming sarà la base da cui partire. Va detto che il mondo degli eSports, ovvero degli sport elettronici, è in una fase di espansione enorme e ormai ha coinvolto anche le console, ed è anche vero che secondo gli esperti il futuro dei videogame professionistici è il mobile, ma al momento niente può essere paragonato ai titoli eSports per PC. Per fare un esempio, due dei videogiochi più famosi per computer, Dota 2 e League of Legends, hanno raggiunto nell’ultimo anno un montepremi superiore ai 30 milioni di euro.

Contenuti sponsorizzati