e34846a93c8cd2f53268c7b9a33940b6.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Addio joystick, per drone serve busto

Allo studio giubbotti hi-tech per controllare i velivoli futuro

(ANSA) – ROMA, 18 LUG – Il joystick si prepara ad andare in soffitta e pilotare un drone diventa facile come muovere il busto: basta piegarsi leggermente in avanti, indietro o di lato e il robot volante si muove di conseguenza. La tecnologia che lo permette è descritta sul Pnas, ed è stata messa a punto nel laboratorio di Neuroingegneria traslazionale del Politecnico di Losanna, diretto dall’italiano Silvestro Micera, che lavora anche nell’ Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. La nuova tecnica di pilotaggio dei droni si basa sulla realtà immersiva e dimostra di avere un’efficienza maggiore rispetto al radizionale joystick. “E’ un approccio che migliora in modo significativo la capacità di controllare a distanza un robot”, ha osservato Micera. E’ infatti “semplice e intuitivo” e può facilmente essere “utilizzato in contesti diversi”, ha aggiunto. Il prossimo passo sarà mettere a punto giubbotti hi-tech per pilotare velivoli robot.

Contenuti sponsorizzati