chrome pc Fonte foto: Jeramey Lende / Shutterstock.com
APPLE

Aggiornamento Chrome manda KO i Mac: cosa sta succedendo

Un aggiornamento di Google Chrome ha mandato KO i Mac Pro di molti studios di Hollywood: cosa è successo

26 Settembre 2019 - Paura e delirio a… Hollywood. Da alcuni giorni gli studi di video editing stanno avendo dei problemi con i Mac Pro dedicati al montaggio delle varie serie TV. Secondo quanto riportato da varie testate statunitensi, nelle ultime ore i Mac Pro sono diventati totalmente inutilizzabili. La causa? Un aggiornamento di Google Chrome.

Google è ovviamente corsa subito ai ripari interrompendo immediatamente la distribuzione dell’update. In un post pubblicato sulle pagine dedicate al supporto del browser, l’azienda californiana ha riconosciuto l’errore dichiarando di aver scoperto che l’ultimo aggiornamento di Chrome potrebbe essere stato distribuito insieme ad un bug. Il bug prenderebbe di mira il file system dei sistemi macOS danneggiandolo e per ora la distribuzione dell’aggiornamento è stata messa in pausa fino a quando non verrà realizzato nuovo update che risolverà tale problema.

Problema aggiornamento Google Chrome, cosa sta accadendo

Inizialmente il problema sembrava scaturire dal software Media Composer di Avid in quanto veniva riscontrato solo sulle macchine che avevano installato questo programma. Avid, nonostante non avesse nessuna colpa in merito, ha prontamente suggerito ai propri utenti di effettuare velocemente un back up dei dati, ma dopo una ricerca approfondita ha rintracciato la vera fonte del problema. In particolare, sembrerebbe che il software Keystone, presente in Chrome per scaricare in maniera automatica gli aggiornamenti, era in grado di corrompere il file system rendendo impossibile il riavvio della macchina.

SIP: System Integrity Protection, cosa è

Il Sip, ossia il System Integrity Protection, è una tecnologia Apple che garantisce la protezione dei file di sistema dai software malevoli. Alcuni programmi per funzionare correttamente richiedono la disabilitazione del System Integrity Protection in modo da lavorare meglio con hardware esterni come schede grafiche o schede audio, cosa che accade, ad esempio, proprio con Avid Media Composer. Google ha rassicurato tutti gli utenti Mac, ricordando che se il System Integrity Protection non è disabilitato e il computer dispone di macOS 10.9 o successivi il problema non sussiste.