8e39b6c3b0429efab8893676bc7cb1cd.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

AI disorientata da nuovi hacker

Già allo studio contromisure per sistemi più sicuri

(ANSA) – ROMA, 23 LUG – Avere sotto gli occhi l’immagine di una tartaruga ed essere convinti che sia un fucile, oppure interpretare come una tazzina di caffè espresso una palla da baseball stampata in 3D: a vedere una cosa per un’altra è l’intelligenza artificiale, che può essere disorientata molto più facilmente del previsto, diventando in questo modo facile preda di una nuova generazione di hacker. A lanciare l’allarme, riferisce la rivista Science sul suo sito, è la conferenza internazionale sull’apprendimento automatico, Icml (International Conference on Machine Learning).

E’ emerso, ad esempio, che è sufficiente alterare leggermente un’immagine, un oggetto o un suono per prendersi gioco del più sofisticato dei sistemi di intelligenza artificiale, fino a disorientarlo. I rischi per la sicurezza non sono difficili da immaginare, considerando che ai sistemi di apprendimento automatico cominciano a essere affidati compiti delicati, che prevedono un’interazione diretta con l’uomo, come guidare un’auto autonoma.

Contenuti sponsorizzati