app incontri Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

App incontri, i consigli per non incontrare un criminale informatico

Secondo una ricerca di Kaspersky sarebbero migliaia le app fake dedicati agli incontri amorosi. Ecco alcuni consigli su come difendersi

13 Febbraio 2020 - Le app di incontri sono come un appuntamento al buio: non sai mai cosa salta fuori quando le installi. Con l’avvicinarsi di San Valentino, però, aumenta di parecchio il rischio che salti fuori un bel virus. Lo dice Kaspersky, che ha pubblicato una serie di consigli utili per evitare rischi.

Il problema principale, secondo Kaspersky, sono le app e i siti fake: tutti i brand più forti del dating online, infatti, “vantano” una lunga lista di cloni: i cybercriminali imitano le app e i siti famosi per portare gli utenti a scaricare file infetti o visitare siti di phishing, dove gli verranno chiesti i dati personali per l’iscrizione. Che, naturalmente sarà falsa. I siti e le app ufficiali di dating, in tutto questo, sono anch’essi vittime dei cybercriminali che sfruttano i loro nomi, loghi e grafiche per truffare gli utenti. Secondo Karspersky ce ne sono migliaia di siti e app di dating contraffatti.

Venti app, duemila file infetti

Facendo una ricerca per i soli 20 nomi più popolari nell’universo delle app per il dating, spuntano fuori ben 1.963 file che installano app false. Ben 1.262 sono cloni della sola Tinder, altri 263 sono cloni di Badoo. D’altronde sono proprio Tinder e Badoo (quelle vere) i colossi del dating a livello globale. Molti utenti che vogliono usare queste due app per appuntamenti, quindi, corrono il serio rischio di scaricare l’app sbagliata e incappare in qualche guaio.

App di dating fake: cosa si rischia

I rischi legati alle app di dating contraffatte sono molti e tutti abbastanza gravi. Una delle finte app di Tinder intercettate da Kaspersky, ad esempio, in realtà nasconde un trojan bancario che chiede insistentemente all’utente i permessi di accesso allo smartphone e, quando l’utente si arrende e glieli concede, tenta di sottrargli denaro dal conto corrente online. Un’altra app fake procede invece a modificarsi da sola il nome in “Impostazioni”, per poi bombardare l’utente di pubblicità indesiderata.

App di dating Fake: come difendersi

Secondo Kaspersky dai primi di febbraio il numero di clic sulla versione phishing del sito di People Media (noto servizio di dating online, che gestisce altri siti di incontri specializzati per determinate fasce di utenti) è più che raddoppiato in vista di San Valentino. Segno che gli utenti, nella spasmodica ricerca di un partner per passare insieme il giorno degli innamorati, abbassano parecchio l’attenzione. Per difendersi dai falsi siti e app per gli appuntamenti i consigli sono i soliti: controllare sempre ad uno ad uno i permessi richiesti dalle app, non installare app da market inattendibili, informarsi sulla reputazione di un sito di dating prima di visitarlo, usare una buona suite di sicurezza informatica per proteggersi in caso di click, o tap, sbagliato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963