APPLE

Apple sfida Peloton e Fitbit con il servizio Fitness+

Apple lancia il servizio Fitness+: un sistema di dispositivi integrati per la avere la palestra a portata di polso

Apple spinge anche sui servizi dedicati alla salute e al fitness, in particolar modo sui servizi integrati con Apple Watch. Proprio la serie 6 di Apple Watch è stata svelata ieri durante l’evento Time Flies dell’azienda di Cupertino, insieme al servizio Fitness+.

Con Fitness+ Apple lancia la sfida ai big del settore del fitness virtuale, come Peloton e Fitbit, che ha trovato una nuova spinta nel boom di richieste di servizi di allenamento digitale, registrata durante la pandemia di Covid-19. Un mercato considerevole nel quale ora Apple proverà a entrare con Fitness+. Il servizio integra il monitoraggio degli Apple Watch, che offre un sensore SpO2 per la misurazione della saturazione di ossigeno nel sangue, con la possibilità di seguire lezioni e allenamenti su iPad, iPhone o Apple TV, personalizzare i propri workout e adattarli a qualsiasi livello: da principiante a esperto.

Fitness+, come funziona

La varietà di programmi fitness proposti è sicuramente un punto di forza per Apple. Si avranno a disposizione un’ampia gamma di allenamenti, calibrati su diverse intensità, per le più varie discipline: yoga, danza, funzionale, allenamenti cardio o HIIT da fare in palestra e in casa, o attività all’aperto come corsa, canottaggio e ciclismo.

Insomma, in base alle vostre esigenze, potrete scegliere il programma più adatto con il vantaggio di diverse lezioni pensate senza l’aggiunta di attrezzatura e accompagnate da Apple Music, se siete già abbonati. Un noto personal trainer, specializzato nella disciplina da voi scelta, vi guiderà nelle lezioni, che saranno aggiornate ogni settimana.

Fitness+, un servizio integrato Apple

Rispetto ai concorrenti sul mercato, Fitness+ ha la capacità di integrare hardware, software e servizi in modo facile e sicuro. Avviando l’allenamento su uno dei dispositivi supportati tra cui iPhone, iPad o Apple TV, senza ulteriori tocchi gli Apple Watch inizieranno il monitoraggio, controllando le metriche relative ai battiti, alle calorie consumate, alla distanza percorsa o al ritmo di allenamento anche durante la lezione.

Se ad esempio il personal trainer sul tuo iPad avvia un conto alla rovescia o chiede la frequenza cardiaca, il dato sarà visibile in automatico anche sul quadrante dell’Apple Watch. Un po’ quello che accade nelle palestre dotate di macchinari con funzioni di monitoring durante l’allenamento, ma tutto a portata di polso.

Fitness+, quando arriva e quanto costa

Il nuovo servizio Fitness+ sarà disponibile entro la fine del 2020 negli Stati Uniti e in Australia, Nuova Zelanda, Canada, Irlanda prima della fine dell’anno e costerà 9,99 dollari al mese o 79,99 dollari per un anno intero con un mese di prova gratuita, che sale a un periodo di tre mesi se si acquista anche un nuovo Apple Watch a partire dal 15 settembre.

L’abbonamento è condivisibile con al massimo 5 membri della famiglia e per poterlo utilizzare dovranno disporre di un Apple Watch Serie 3, o versioni successive. Inoltre, se si sottoscrive l’abbonamento a Apple One Premier, il servizio Fitness+ sarà incluso nel prezzo.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963