riparare iphone Fonte foto: Shutterstock
APPLE

Apple nuovo programma per riparare i propri dispositivi: come funziona

Apple ha ampliato il suo progetto pilota semplificando le procedure per diventare un Centro Assistenza Certificato. Ecco come aderire all'iniziativa

30 Agosto 2019 - Apple ha messo a disposizione dei suoi clienti un nuovo programma volto a semplificare le riparazioni degli iPhone fuori garanzia. La casa di Cupertino annuncia così un cambio di rotta permettendo ad un numero maggiore di centri di assistenza, sia grandi che piccoli, di usufruire degli stessi ricambi e strumenti originali, nonché dei manuali di riparazione e della medesima formazione dei Centri Assistenza Autorizzati Apple.

Per ora il nuovo programma di riparazione degli iPhone partirà solo negli Stati Uniti per poi essere esteso ad altri paesi europei, compresa l’Italia. Vanno così ad aggiungersi ai già 5.000 Centri Assistenza Autorizzati Apple una serie di nuovi negozi indipendenti, in modo da ampliare la rete di assistenza in tutto il Mondo.

Apple: i centri di assistenza indipendenti

I centri di assistenza che hanno intenzione di aderire al nuovo programma di riparazione indipendente devono affidarsi ad un tecnico certificato Apple in grado di eseguire le riparazioni per ottenere la qualifica. Le procedure di certificazione sono semplici, veloci e gratuite e vanno compilate online collegandosi alla pagina dedicata sul sito di Apple. Una volta qualificati come centri di assistenza indipendenti sarà compito di Apple inviare il materiale necessario per dare inizio all’attività, ossia i ricambi originali, gli strumenti, la formazione, i manuali di riparazione e diagnostica, il tutto agli stessi costi sostenuti dai Centri Assistenza Autorizzati Apple.

Apple: il programma pilota di assistenza negli USA

Nel 2018 l’azienda di Cupertino ha avviato un programma pilota al quale hanno aderito ben 20 centri di assistenza indipendenti in Nord America, Europa e Asia in grado di offrire riparazioni effettuate con ricambi originali. Ora arrivo l’ampliamento del progetto pilota per dare la possibilità agli utenti Apple di trovare il centro assistenza più vicino, senza dover percorrere centinaia di chilometri.