apple watch 5 Fonte foto: Denys Prykhodov / Shutterstock.com
APPLE

Apple Watch 6, arriva il sensore per riconoscere gli attacchi di panico

L'azienda di Cupertino sta lavorando a una nuova funzionalità per l'Apple Watch 6: un sensore per rilevare gli attacchi di panico. Ecco come funziona

Atteso per il prossimo settembre 2020, pandemia permettendo, il nuovo Apple Watch 6 dovrebbe introdurre una serie di novità sostanziali volte al monitoraggio dello stato di salute e dell’attività fisica. Le ultime indiscrezioni parlano di una nuova funzionalità molto particolare: a quanto sembra, l’Apple Watch serie 6 sarà in grado di rilevare gli attacchi di panico.

L’obiettivo di Apple è di creare un dispositivo con molte funzionalità pensate alla salute, non solo fisica, ma anche mentale, degli utenti. Il rilevamento degli attacchi di panico dovrebbe essere possibile grazie a un nuovo sensore che debutterà sul prossimo smartwatch di Apple. Se il sensore ECG introdotto nell’Apple Watch 4 è stato implementato per monitorare la salute fisica, sull’Apple Watch 6 dovrebbe debuttare un sensore pulsossimetro. Ecco a che cosa serve e come sarà l’Apple Watch 6.

Apple Watch 6: le nuove funzionalità

Il nuovo sensore per la pulsossimetria sarà il fiore all’occhiello dell’Apple Watch 6 e sarà in grado di monitorare i livelli di ossigeno nel sangue. La funzionalità permetterà allo smartwatch di sfruttare queste informazioni per vagliare lo stato di salute mentale e rilevare i carichi di stress e gli stati d’ansia. L’utente verrebbe avvisato in anticipo dell’attacco di panico e l’orologio sarebbe in grado di offrire assistenza attraverso una serie di esercizi di respirazione e utili raccomandazioni.

Per aumentare l’accuratezza di queste rilevazioni, gli ingegneri della Apple permetteranno agli utenti di inserire manualmente i propri sintomi. L’orologio sarà in grado di creare così una cronologia dedicata agli attacchi di panico rilevati, includendo il comportamento dello smartwatch sia prima che dopo il verificarsi di questo particolare stato mentale di paura o disagio. Per molti analisti però, questa funzione non sarà disponibile da subito, ma potrebbe essere introdotta nei prossimi due anni. Bisognerà capire il reale funzionamento e se è veramente efficace.

Apple Watch 6: una nuova interfaccia e altri aggiornamenti

A quanto sembra, la sesta serie dell’orologio intelligente della casa di Cupertino potrebbe svelare anche una nuova interfaccia utente. Alcuni report diffusi online parlano di miglioramenti che verranno apportati ai sensori presenti sull’orologio, oltre all’introduzione dello standard Wi-Fi 6, decisamente più veloce e performante. Non solo, l’Apple Watch dovrebbe introdurre il tanto atteso monitoraggio del sonno, ma si tratterebbe di una funzionalità disponibile solo sulla serie 6 perché necessita di una batteria più grande.

Nessun cambiamento relativo al design dell’orologio, ma un aggiornamento importante dovrebbe riguardare l’interfaccia del dispositivo indossabile che verrà presentata con il lancio del nuovo sistema operativo WatchOS 7 e che dovrebbe apportare dei miglioramenti anche all’assistente digitale di casa Apple. Si parla anche di una nuova tecnologia subacquea che permetterebbe agli utenti di controllare le funzioni dell’orologio anche in acqua e con il device bagnato.

Infine, sono in molti a dare per certa, sempre a partire dalla serie 6, la sostituzione dell’attuale display OLED con uno schermo microLED che potrebbe fare da apripista all’adozione del nuovo schermo su altri dispositivi del marchio californiano come iPhone e MacBook. Secondo il noto quotidiano finanziario Bloomberg, la sostituzione dello schermo non sarà però disponibile sulla serie 6 in uscita il prossimo settembre, ma sarebbe una prerogativa dell’Apple Watch 7 atteso per il 2021 e coinciderebbe con l’adozione del Touch ID anche sullo smartwatch, che verrà inserito sotto il display o all’interno della corona digitale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963