amazontube Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
SMART EVOLUTION

Arriva Amazontube, l'alternativa a YouTube

Amazon sembrerebbe in procinto di rendere disponibile una propria piattaforma per permettere agli utenti di pubblicare video. Il nome? Amazontube

21 Dicembre 2017 - YouTube potrebbe avere molto presto un nuovo concorrente molto agguerrito. Il suo nome è Amazontube e come si può intuire dal nome è realizzato dall’azienda di Jeff Bezos. L’indiscrezione arriva dagli Stati Uniti, dove Amazon ha registrato presso l’Ufficio per i brevetti due nuovi progetti: Amazontube e Opentube.

Dalla descrizione allegata ai due progetti è possibile delineare a grandi linee cosa ha in mente Amazon. Amazontube e Opentube saranno due piattaforme dove gli utenti potranno caricare video originali (“non-downloadable pre-recorded audio, visual and audiovisual works via wireless networks” è quanto si legge nel documento originale). Ma non solo. Gli utenti potranno anche condividere immagini, testi e giochi. Una piattaforma che sembrerebbe andare oltre alle funzionalità offerte finora da YouTube.

Perché Amazon vuole lanciare Amazontube

Sono un paio di anni che l’azienda di Jeff Bezos sembrerebbe intenzionata a lanciare una piattaforma dove ospitare i contenuti video creati dagli utenti, ma finora aveva sempre posticipato l’idea a causa del ruolo dominante di YouTube. Ma dopo la decisione di Google di togliere YouTube tra le applicazioni disponibili per Echo e Fire Tv (per promuovere i propri dispositivi), Amazon sembrerebbe avere accelerato la creazione della piattaforma. Tanto da essere andata all’Ufficio Brevetti a depositare i due progetti.

Inoltre, DomainNameWire, sito che raccoglie i nomi di tutti i siti presenti sulla rete, ha fatto trapelare che negli ultimi giorni Amazon ha registrato molti domini tra cui AlexaOpenTube.com, AmazonAlexaTube.com, and AmazonOpenTube.com. Quindi sembrerebbe che tutto sia pronto per lo sbarco della nuova piattaforma anche se per il momento mancherebbero dei contenuti che convincano gli utenti ad accedere al nuovo servizio. Per Amazon non sarebbe nemmeno la prima esperienza nel settore dei video in streaming, avendo acquistato da oramai un paio di anni Twitch.tv, piattaforma dove i gamer mandano in onda le loro performance. Tra quanto tempo vedremo AmazonTube? Difficile dirlo, potrebbe volerci qualche mese come uno o due anni. Nei prossimi mesi ne sapremo sicuramente di più.

Contenuti sponsorizzati