Libero
Astronauta della Nasa sta per battere un record spaziale Fonte foto: BILL STAFFORD AND ROBERT MARKOWITZ/Nasa
SCIENZA

Astronauta della Nasa sta per battere un record spaziale

Resterà a vivere e lavorare per più o meno 353 giorni nel laboratorio in orbita, battendo i 340 giorni nel cosmo di Scott Kelly. L’americano Mark Vande Hei passerà circa un anno nello Spazio.

Alla Nasa ci si prepara a battere un record spaziale: un astronauta diventerà l’americano che avrà fatto il soggiorno più lungo nel cosmo. Mark Vande Hei rimarrà sulla Stazione Spaziale Internazionale per circa un anno fino a marzo per un totale di circa 353 giorni in orbita. L’uomo è partito ad aprile e, da allora, sta vivendo e lavorando nel laboratorio orbitante. L’annuncio è stato dato dall’astronauta stesso su Twitter il 14 settembre: "Starò sulla Stazione spaziale fino a marzo 2022 per una missione di 353 giorni, una possibilità per la quale mi ero preparato dall’inizio. L’opportunità di questa esperienza, con meravigliosi colleghi, mentre diamo un contributo alla scienza e alle future esplorazioni, è eccitante".

Il record del soggiorno singolo più lungo nello Spazio di un astronauta americano

Con i suoi 353 giorni di permanenza nel Cosmo, Mark Vande Hei batterà il precedente record detenuto da Scott Kelly di 340 giorni nello Spazio. In un video l’astronauta ha spiegato di ritenere che "tutti gli astronauti siano esploratori nel cuore" e ha aggiunto di non vedere l’ora di capire come ci si sente a fare una cosa del genere". Sempre nella clip Vande Hei ha evidenziato che il soggiorno prolungato darà l’opportunità di capire come il corpo umano resiste a lunghi voli spaziali che saranno necessari in futuro per visitare in profondità destinazioni lontane, come per esempio il pianeta Marte. L’esperienza di Mark Vande Hei aiuta infatti a prepararsi per le missioni di Artemide sulla Luna ed eventualmente missioni di lunga durata su Marte.

Normalmente le visite alle stazioni spaziali durano circa sei mesi e mezzo, ma un viaggio di andata e ritorno sul Pianeta Rosso, secondo la Nasa, potrebbe richiedere due anni. Il soggiorno prolungato dell’astronauta americano è possibile grazie alla missione russa Roscosmos che a ottobre porterà in orbita un cosmonauta, un attore e un regista. Questi ultimi due passeranno circa due settimane nel laboratorio orbitante per girare un film, "Challenge", mentre l’astronauta russo Pyotr Dubrov resterrà sull’Iss con Mark Vande Hei fino a marzo.

Intanto la Nasa prosegue con i suoi progetti e continua a fare passi avanti nello studio dello Spazio. Recentemente è riuscita a estrarre il primo campione di roccia su Marte e ha scoperto come è fatto il cuore del Pianeta Rosso.

Stefania Bernardini

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963