Vita su Marte simulata in un vulcano Fonte foto: iStock
SCIENZA

Astronauti si preparano a conquistare Marte vivendo in tubi di lava alle Hawaii

I tubi di lava dei vulcani possono simulare come potrebbe essere la vita su Marte. Sull’HI-SEAS è stata costruita una cupola con sei stanze.

Gli astronauti si preparano ad andare su Marte simulando la vita nel Pianeta Rosso trascorrendo il tempo in tubi di lava. Lungo Mauna alle Hawaii c’è quella che sembra una pallina da golf di grandi dimensioni che ospita la struttura HI-SEAS. La cupola ha sei stanze, un bagno, una cucina, un laboratorio di ricerca e un’area relax, è circondata da pannelli solari all’esterno ed è attaccata a un container per lo stoccaggio. Qui, gruppi di sei persone si allenano per poter un giorno andare a vivere sulla Luna o su Marte.

L’area e la vita nei tubi di lava

Gli astronauti si preparano alla possibile missione vivendo in un’area ampia circa 360 metri, poco più di un quarto di un campo da basket. Nella struttura HI-SEAS, frutto di un programma di ricerca finanziato dalla NASA, si organizzano programmi che simulano, nella miglior modo possibile, come potrebbe essere la vita sulle superfici non terrestri. La direttrice del centro, Michaela Musilova, e il suo team stanno cercando di rispondere a diverse domande come quale cibo si potrebbe mangiare senza un terreno per coltivarlo? Oppure come si farà a vivere a stretto contatto con soli altri sei umani per anni?

La sfida nell’HI-SEAS è proprio quella di testare questi scenari. Gli aspiranti "conquistatori" dello spazio vivono nei luoghi che potrebbero assomigliare di più a ciò che si potrebbe trovare su Marte e sulla Luna. Mauna Loa, dove si trova la struttura, è un vulcano attivo e il paesaggio circostante è disseminato di tubi di lava che un tempo trasportavano cascate di magma fuso.

Il suo terreno vulcanico è costituito da materiale simile a quello che c’è sul nostro satellite e che si sospetta sia anche sul Pianeta Rosso, almeno in parte. Geologi e astrobiologi stanno conducendo ricerche per individuare dei fac simili degli scenari che gli astronauti incontreranno su altri pianeti.

Gli scienziati che vivono nella cupola indossano tute per attività extraveicolare ogni volta che lasciano la struttura per esplorare i tubi di lava, condurre ricerche e testare nuove attrezzature. Comunicano ogni giorno con il controllo della missione, che su Marte richiede un ritardo di 20 minuti affinché i messaggi viaggino in ogni direzione, e si nutrono di una dieta a base di cibo liofilizzato e acqua limitata. Per Musilova, sebbene i vulcani su Marte sembrino essere molto più antichi e avere diverse composizioni rocciose, nell’area di Mauna Loa ci sono abbastanza somiglianze geologiche che rendono utile la sperimentazione in questa zona.

Intanto Curiosity ha fotografato sul Pianeta Rosso delle spettacolari nuvole luminose e brillanti, mentre dei ricercatori hanno scoperto che nella sabbia della Luna ci sono tutte le componenti dell’acqua.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963