TECH NEWS

Balletti rubati in Fortnite: Alfonso Ribeiro abbandona la causa legale

Imperversa la controversia legata ai presunti balletti rubati dal videogioco Fortnite: Alfonso Ribeiro abbandona la causa legale

Come in molti già sapranno, il celebre gioco Fortnite di Epic Games (di cui sta spopolando l’ottava stagione) è stato al centro di alcune controversie legate ai diritti di balletti presumibilmente rubati.

Numerosi volti noti del mondo dello spettacolo e star del web hanno infatti denunciato la Epic Games, accusando la casa di produzione videoludica di aver rubato i loro passi di danza (messi poi a disposizione a pagamento all’interno del gioco).

La questione sta però prendendo una piega decisamente complicata: pochi giorni fa, Alfonso Ribeiro (autore della Carlton Dance) si è trovato costretto ad annullare la causa legale contro Epic Games, perché l’organo di competenza statunitense ha di fatto stabilito che l’attore non deteneva alcun diritto sul balletto e non poteva dunque avanzare alcuna pretesa.
Stessa sorte per Orange Shirt Kid, Backpack Kid e 2 Milly che hanno dovuto seguire le orme di Ribeiro. La battaglia però, al momento, è tutt’altro che conclusa: c’è chi si sta muovendo per ottenere i copyright dei propri balletti e tornare nuovamente a dare filo da torcere alla Epic Games. Ci riusciranno?