5ac1d672bfe5dc80251557adc89b2b78.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Big data e volti,in Cina Grande Fratello

Nyt, network controllo non globale ma sufficiente a deterrenza

(ANSA) – PECHINO, 12 LUG – La Cina sta sfruttando le nuove tecnologie, come il riconoscimento facciale e l’intelligenza artificiale in cui ha un peso di primo piano se non di leadership a livello mondiale, per identificare e tracciare ben 1,4 mld di persone, l’intera popolazione. Un sistema di sorveglianza e controllo senza precedenti messo a punto con l’ausilio della sua prospera industria hi-tech, invertendo il canone tradizionale della tecnologia come strumento democratico e apertura, di connessione verso il mondo. In diverse città, ad esempio, migliaia di telecamere montate nelle stazioni ferroviarie riconoscono scandagliando i volti alla ricerca di criminali, risolvono e ricostruiscono incidenti stradali addebitando le relative responsabilità: si stima che il “Grande Fratello” possa contare su 300 mln di occhi, 4 volte il numero relativo agli Usa, ai quali si sommano i sistemi di vigilanza su Internet, sull’uso della telefonia, sui soggiorni in hotel fino a raggiungere addirittura gli spostamenti fatti dalle singole auto.

Contenuti sponsorizzati