pagamenti online Fonte foto: greenbutterfly - stock.adobe.com
SMART EVOLUTION

Binance Pay vuole diventare la PayPal dei Bitcoin e cambiare i pagamenti elettronici

Mentre PayPal apre ai Bitcoin, mille piattaforme aspirano a diventare "la PayPal delle criptovalute" e una Binance Pay, potrebbe farcela

In un mondo che sembra impazzito per i Bitcoin ci sono due tendenze a cui guardare: PayPal che ha iniziato a sperimentare i pagamenti e gli scambi in criptovalute e le mille app che spirano a diventare la PayPal dei Bitcoin.

Così, nel giorno in cui Elon Musk annuncia l’intenzione di acquistare, tramite Tesla, Bitcoin per un valore di 1,5 miliardi di dollari, salta all’occhio l’annuncio di Binance Pay: l’app è entrata ufficialmente in beta, inizia la sperimentazione. Inizia zoppicando, a dire il vero, perché il forte interesse da parte degli utenti ha causato un “mini down" di qualche ora della piattaforma. Ma che cos’è esattamente Binance Pay e perché potrebbe diventare importante per il futuro dei pagamenti elettronici?

Che cos’è Binance Pay

Binance Pay è la nuova piattaforma di pagamento di Binance, uno dei maggiori “exchange" di criptovalute del mondo. Le sue dimensioni, però, non l’hanno protetta da un poderoso attacco hacker nel maggio 2019 che le è costato l’equivalente di 40 milioni di dollari in Bitcoin.

La piattaforma descrive il suo nuovo metodo di pagamento come “una tecnologia di pagamento in criptovalute senza confini, sicura, che permette di pagare ed essere pagati in criptovaluta da amici e familiari in tutto il mondo“.

In pratica è un wallet ricaricabile, che può essere usato come una carta prepagata. Le valute supportate sono, oltre al Bitcoin, il Binance Coin, il Binance USD, l’Ethereum, lo Swipe e l’Euro.

Perché Binance Pay potrebbe cambiare gli acquisti online

La cosa interessante, nonché la vera potenzialità di Binance Pay, è il fatto che la piattaforma supporti anche monete tradizionali come l’Euro e il Dollaro. A partire da marzo, inoltre, sarà possibile usare Binance Pay per fare acquisti in euro o dollari attingendo dal proprio portafogli di criptomonete.

Quest’ultima funzionalità la candida ad entrare tra i possibili metodi di pagamento sugli shop online: il cliente paga in euro o dollari, ma prelevandoli dal wallet in Bitcoin o altre criptovalute.

Siamo ancora lontani dal vedere tutto ciò, ma la nascita di piattaforme di pagamento di questo tipo, così come l’apertura di PayPal al mondo delle criptovalute, è un fenomeno che va tenuto certamente sott’occhio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963