bonus pc internet Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Bonus 500 euro PC e Internet: tre ottime notizie

C'è la data ufficiale a partire dalla quale si potrà chiedere il bonus, c'è la velocità minima in upload e c'è una precisazione sulla proprietà di PC e tablet.

Infratel, la società pubblica che fa capo al Ministero dello Sviluppo economico che sta gestendo le procedure tecniche per l’erogazione del Bonus PC e Internet da 500 euro, ha comunicato ufficialmente la data a partire dalla quale è possibile chiedere il contributo: si parte lunedì 9 novembre. La stessa Infratel ha pubblicato anche una integrazione all’Allegato A del Manuale operativo che, come spiega la stessa società, è mirata a “risolvere delle potenziali criticità operative segnalate“.

Nel nuovo documento vengono specificate meglio alcune informazioni in merito alla velocità minima che l’operatore telefonico deve offrire affinché possa erogare il bonus al cliente, al metodo di misurazione della velocità e, infine, anche in merito alla fornitura del tablet o del PC necessari alla connessione. Ricordiamo, infatti, che dei 500 euro previsti dal bonus solo 200 sono destinati a coprire i costi di connessione a Internet veloce, mentre i restanti 300 servono per pagare l’hardware necessario a connettersi. Ricordiamo anche che gli operatori telefonici sono obbligati a offrire al cliente pacchetti completi di connessione e hardware.

Bonus PC e Internet, cosa cambia per la velocità

Il primo cambiamento, o meglio la prima precisazione, inserita nell’Allegato A del Manuale operativo riguarda la velocità minima della connessione offerta: adesso viene specificata sia una velocità minima per il download, pari a 30 Mbit/s nominale, sia quella per l’upload, pari a 15 Mbit/s.

In questo modo l’operatore deve offrire una connessione migliore e sufficiente a navigare in rete a buona velocità “in entrambi i sensi“. Il valore dell’upload, in un periodo di boom delle videoconferenze e dello smartworking, non è affatto da sottovalutare quando si sceglie la connessione.

La velocità della connessione, poi, potrà essere misurata non solo con il servizio “Misura Internet” (anch’esso gestito direttamente dal Ministero dello Sviluppo economico) ma anche con il diffusissimo speed test di Ookla.

Bonus PC e Internet, cosa cambia per i tablet e i computer

Farà inoltre piacere a molti la seconda precisazione di Infratel, che ha scritto chiaramente che dopo 12 mesi dall’attivazione del contratto effettuato con il Bonus da 500 euro il tablet o il personal computer fornito dall’operatore resterà di proprietà del cliente.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963