hacker email Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Brutto momento, la nuova truffa viaggia via email

Una nuova campagna phishing, segnalata già dalla Polizia Postale, fa leva sui rapporti tra persone per rubare loro denaro e informazioni personali

Fate attenzione. Se non prestate troppa attenzione, tra qualche giorno potreste vivere davvero… un brutto momento. L’avvertenza arriva direttamente dalla Polizia Postale che, tramite un messaggio postato sull’account Facebook ufficiale “Una vita da social”, ha fornito informazioni sull’ultima truffa online messa in piedi da un gruppo anonimo di hacker.

Una campagna phishing organizzata nei minimi dettagli probabilmente da un team di italiani, pronti ad approfittare di un attimo di distrazione degli altri internauti – e della loro buona fede – per riuscire a rubare loro denaro e dati personali. Lo schema alla base della nuova truffa online, comunque, è lo stesso visto già in altre occasioni: accorgersi del tentativo di furto dell’identità personale e dei soldi, dunque, non dovrebbe essere troppo difficile. Basterà fare un po’ di attenzione per evitare di cadere nella trappola, per quanto ben orchestrata.

Brutto momento, come funziona la nuova truffa online

Come segnalato dalla Polizia Postale, l’ultima truffa online che sta colpendo in questi giorni gli internauti italiani fa leva sul loro buon cuore e la loro sensibilità. Ogni giorno, decine di migliaia di caselle di posta elettronica vengono raggiunte da un messaggio con oggetto “Brutto momento“; all’interno del corpo dell’email, i cybertruffatori si spacciano per una persona a noi vicina che sta attraversando un momento no e ha bisogno del nostro supporto. L’amico in difficoltà chiede però di essere ricontattato via posta elettronica, perché non può rispondere al telefono.

In caso dovessi rispondere, partirà il messaggio truffa vero e proprio, nel quale ci verrà chiesto (molto probabilmente di inviare del denaro o delle informazioni riguardanti il nostro conto corrente. Così facendo, regaleremo a un gruppo di hacker delle informazioni di grande valore.

Come evitare di cadere nella truffa phishing del “Brutto momento”

Come ogni altra truffa online, anche quella del “Brutto momento” può essere facilmente aggirata. Anche se è stata realizzata con più cura da parte degli hacker (l’italiano, in particolare, è perfetto, e il messaggio è scritto molto probabilmente da un cybertruffatore madrelingua), ci sono molti indizi che fanno immediatamente pensare a un tentativo di truffa. In particolare, il fatto che la persona ci chieda di essere ricontattata via posta elettronica e non via telefono dovrebbe far scattare il campanello d’allarme.

Per accertarsi che, effettivamente, la persona si trovi in reale difficoltà è più che consigliabile chiamarla direttamente al telefono. Se dovesse rispondere avremo la conferma che il messaggio e-mail altro non è che un tentativo di phishing.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963