call of duty warzone Fonte foto: Call of Duty
TECH NEWS

Call of Duty: Warzone, come aprire i bunker segreti

Sono stati aperti gli 11 bunker presenti nella mappa di Call of Duty: Warzone. Ecco dove si trovano e cosa c'è all'interno

Finalmente è stato svelato il mistero dei bunker presenti in Call of Duty: Warzone. Con l’aggiornamento rilasciato il 19 maggio 2020, Activision ha sbloccato l’apertura degli 11 bunker che sono dislocati in vari punti della mappa di Verdansk. Fin dall’inizio i bunker sono stati oggetto di speculazioni da parte dei giocatori: si vociferava che potessero essere la porta di ingresso degli zombie nella mappa, ma, almeno per il momento, non è così.

Con la patch rilasciata il 19 maggio, oltre a novità nelle modalità di gioco e nel modo in cui affrontare il Gulag, sono state introdotte anche delle tessere che permettono di aprire le porte dei bunker. Si tratta di card di colore rosso che possono essere trovate nelle delle casse nascoste nelle tantissime abitazioni ed edifici di Call of Duty: Warzone. Il numero di card è limitato e trovarle non è molto semplice, così come i bunker.

Call of Duty: Warzone, dove sono dislocati i bunker segreti

Gli 11 bunker sono dislocati in punti strategici della mappa: uno è vicino Prison, un paio sono nascosti ai confini della mappa, nella parte ovest ce ne sono un altro paio, mentre uno è sotto la diga di DAM. Per aprire tutte le porte in superficie dei bunker è necessario raccogliere le tessere di colore rosso presenti all’interno delle mappe. Abbiamo specificato che questo vale solo per le porte dei bunker presenti in superficie: infatti, alcuni utenti hanno notato che una volta entrati, nei bunker sono presenti altre porte segrete che in teoria si apriranno avendo una tessera blu o verde. Ma su questo punto c’è ancora molta confusione: leggendo le testimonianze online dei giocatori alcuni assicurano di essere già entrati in queste porte segrete, ma al momento non c’è nessuna conferma.

Cosa c’è all’interno dei bunker di Call of Duty: Warzone

Chi è entrato nei bunker e sperava di trovare armi speciali, easter egg o chissà quale altra diavoleria, resterà un po’ deluso. Nei bunker, infatti, sono presenti solamente delle casse che una volta aperte offrono oggetti e denaro. Armi, munizioni, armature, bombardamenti di precisione, UAV o attacco a grappolo. Insomma, per il momento nulla di speciale, ma vedremo in futuro cosa ci riserverà Activision.

Il mistero dei telefoni e dei computer

I bunker, però, non sono l’unico mistero che nasconde Call of Duty: Warzone. Alcuni giocatori hanno notato la presenza di alcuni telefoni e computer nella mappa di gioco. Interagendo con i telefoni si ascolta un codice crittografato al quale non si riesce a dare una spiegazione. Il mistero si infittisce e ne sapremo sicuramente di più nelle prossime settimane.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963