Libero
Una cannuccia contro il singhiozzo, la cura è istantanea Fonte foto: HiccAway
SCIENZA

Una cannuccia contro il singhiozzo, la cura è istantanea

Gli scienziati hanno trovato un rimedio che promette di essere efficace nel 92% dei casi. Si tratta di un dispositivo di plastica dal costo di circa 12 euro

I rimedi per curare il singhiozzo sono innumerevoli, dal trattenere il respiro, al bere a piccoli sorsi fino al ricorrere a qualcuno che faccia prendere uno spavento. Alcuni scienziati, però, hanno finalmente trovato una cura che promette di essere efficace nel 92% dei casi. Si tratta di una speciale cannuccia a forma di L, di plastica, che avrebbe il costo di 10 sterline inglesi, circa 11,70 euro. Il dispositivo è stato chiamato HiccAway, che in italiano potrebbe essere tradotto "Non più Hic". L’idea è che l’aspirazione potenziata per sorseggiare l’acqua con questo strumento richieda che il nervo frenico inneschi una contrazione del diaframma, mentre la successiva deglutizione andrebbe ad attivare il nervo vago. I due nervi sono proprio i responsabili del singhiozzo e, tenendoli occupati, gli scienziati ritengono che si riesca a bloccare il fenomeno.

Come funziona la cannuccia contro il singhiozzo

La cannuccia anti singhiozzo ha, nell’estremità superiore un bocchino e in quella inferiore una valvola di pressione. Questo meccanismo fa in modo che per bere l’acqua si debba aspirare con forza andando a provocare la contrazione del diaframma e fermando gli incontrollabili flussi d’aria che provocano il singhiozzo andando a sbattere ritmicamente contro le corde vocali. Il dottor Ali Seifi, professore associato dell’Università del Texas Health Science Center di San Antonio e coautore dello studio, ha affermato che il sistema "funziona istantaneamente e l’effetto rimane per diverse ore".

Per testare il dispositivo, il team ha analizzato le reazioni di 249 volontari, più dei due terzi dei quali sosteneva di avere avuto il singhiozzo almeno una volta al mese. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Jama Network Open e hanno rivelato che la speciale cannuccia ha fermato il singhiozzo in quasi il 92% dei casi. Inoltre, più del 90% dei partecipanti ritiene il dispositivo più conveniente rispetto ad altri rimedi casalinghi. Gli scienziati hanno anche evidenziato che i risultati si sono mantenuti su tutti i dati demografici, le frequenze del singhiozzo e la durata del singhiozzo. Tuttavia, lo studio ha dei limiti: non includeva un gruppo di controllo ed era basato su risultati auto-riferiti.

In ogni caso le prime osservazioni hanno dato risposte più che positive e la cannuccia anti singhiozzo potrebbe diventare un nuovo strumento per contrastare l’involontario fastidio. Restando in tema di strumenti innovativi, invece, un team giapponese ha ideato delle cuffie speciali che permettono di misurare il tasso di alcool nel sangue.

Stefania Bernardini

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963