Libero
Migliore carta fotografica Fonte foto: Shutterstock
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Quale tipo di carta fotografica scegliere

Se vuoi stampare direttamente a casa gli scatti dei tuoi momenti più belli, scopri come scegliere la carta fotografica per stampante più adatta.

Le foto in formato digitale sono senza dubbio comode e pratiche, tuttavia è possibile decidere di stampare alcuni scatti per immortalare le esperienze più belle, ad esempio incorniciando una foto di gruppo con gli amici in vacanza o un momento particolare della crescita del proprio figlio. In questi casi bisogna sapere quale carta fotografica scegliere, valutando con attenzione le caratteristiche delle varie tipologie disponibili per individuare il supporto più adatto per la stampa delle proprie fotografie.

I tipi di carta fotografica per la stampa delle foto

Per scegliere la carta fotografica migliore da acquistare bisogna considerare alcuni aspetti importanti, valutando in modo accurato le caratteristiche dei vari tipi di carta per stampare le fotografie. La distinzione principale riguarda la finitura della carta fotografica, in base alla quale le foto avranno un aspetto differente a seconda della qualità e del tipo di rivestimento utilizzato.

Una tipologia molto apprezzata è la carta fotografica lucida, caratterizzata da una pellicola che ricopre il supporto cartaceo sottoposta a un trattamento a base di polietilene. La carta lucida garantisce un’asciugatura veloce, un’ottima resa grafica e un effetto che valorizza gli scatti e la luminosità della foto, tuttavia può alterare leggermente la profondità del nero e modificare la gamma cromatica.

In alternativa è possibile optare per la carta fotografica opaca, anche conosciuta come carta baritata perché viene trattata con una particolare sostanza chiamata solfato di bario. La carta opaca garantisce un contrasto netto, valorizza i neri che appaiono piuttosto intensi ed è molto resistente alla luce. Al contrario, questa tipologia di carta fotografica per stampante si asciuga lentamente e assorbe più inchiostro durante la stampa.

Altri tipi di carta fotografica sono la carta pergamena trattata con acido solforico, un supporto resistente all’umidità e durevole che dona un aspetto raffinato ed elegante alle foto, oppure la carta a contrasto variabile o fisso. Altri fattori da tenere in conto sono le dimensioni della carta fotografica, dal formato classico 10×15 cm a quelli più grandi come il 20×30 cm, oppure la grammatura, ovvero lo spessore che definisce la robustezza della carta.

Come scegliere la carta fotografica giusta

Prima di acquistare la carta fotografica per stampante è necessario valutare i vari modelli e individuare l’opzione più adatta alle proprie esigenze. In particolare, bisogna definire il formato, lo spessore e la finitura della carta da usare per la stampa delle foto. Allo stesso modo è fondamentale verificare la compatibilità della carta fotografica con la propria stampante, tenendo conto anche del rapporto qualità-prezzo del prodotto in base al risultato che si vuole ottenere.

Un altro aspetto da considerare è la sostenibilità della carta fotografica, infatti sul mercato esistono anche prodotti eco-friendly realizzati in carta riciclabile. Bisogna anche controllare il livello di resistenza necessario a seconda della destinazione d’uso delle foto stampate, le tempistiche di asciugatura e le eventuali nobilitazioni che possono valorizzare delle fotografie speciali aumentando la qualità della grafica.

In genere, per la stampa delle foto si utilizza una carta con una grammatura compresa tra 200 e 300 gr/mq, con asciugatura rapida e una buona resistenza alla luce e all’umidità, se possibile preferendo un prodotto ecosostenibile certificato per ridurre l’impatto ambientale. Per quanto riguarda le finiture della carta fotografica la scelta dipende dal gusto personale, a seconda del grado di riflessione della luce e dell’effetto visivo che si desidera per le proprie foto.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963