HOW TO

Cashback, cosa fare se l'app IO non conta le transizioni valide

Sull'app IO spunta l'ennesimo problema, mentre molti acquisti non vengono conteggiati dopo giorni e giorni: ecco cosa fare per non perdere il cashback.

Il tempo a disposizione per accumulare transizioni valide ai fini del Cashback di Natale da 150 euro sta per finire: entro il 31 dicembre, infatti, bisogna aver fatto almeno 10 acquisti conteggiati con un metodo di pagamento valido e registrato nell’app IO.

Per questo motivo molti utenti stanno iniziando a preoccuparsi, perché l’app IO non mostra diverse transizioni che dovrebbero essere valide. Inizialmente si trattava di semplici ritardi, negli ultimi giorni si è passati a veri e propri errori dell’app e, nelle ultime ore, alcuni utenti stanno visualizzando un messaggio allarmante (è persino di colore rosso!): “Potrebbero esserci problemi temporanei nella visualizzazione della lista transazioni“. Cosa sta succedendo? Perché non vediamo le transazioni valide e, soprattutto, sono transazioni che andranno perse? Ecco cosa dice IO e cosa stanno sperimentando gli utenti.

Cosa dice IO sulla lista delle transazioni

L’unica interfaccia tra utente e sistema Cashback sembra ormai essere la pagina Facebook IO, l’App dei servizi pubblici. E’ qui che chi ha problemi col Cashback si riversa per chiedere cosa fare ed è qui che, ogni tanto, IO risponde. E la risposta base è sempre la stessa: può volerci un tempo lungo, fino a 72 ore, tra quando la transazione viene effettuata e quando viene effettivamente visualizzata nella lista.

Spiega IO su Facebook: “Le transazioni sono acquisite dal programma dopo essere state contabilizzate dagli operatori di pagamento. Per questo motivo, potrebbero essere necessari fino a 3 giorni lavorativi successivi alla contabilizzazione del pagamento da parte della tua banca prima di poter visualizzare una transazione o anche un tempo superiore in situazioni di elevato traffico o con il fine settimana in mezzo“.

Cosa dice IO sul messaggio di errore

Per quanto riguarda il banner rosso di avviso sui problemi alla lista transazioni, sempre su Facebook IO afferma che si è trattato di un errore temporaneo che è stato prontamente risolto.

Al momento sembra che IO abbia ragione: chi ieri vedeva il messaggio di errore oggi non lo vede più.

I dubbi degli utenti sul Cashback

Per quanto sia ormai chiaro e noto a tutti che il Cashback di Natale è una “sperimentazione a carne viva” a tutti gli effetti, e quindi qualche bug ci può stare, la maggior parte degli utenti ha al momento una bassissima opinione di come è stata gestita tutta l’operazione.

Troppi problemi, sin dall’inizio, hanno affetto l’app (che è stata pubblicata in beta, lo ricordiamo): all’inizio era quasi impossibile registrare le carte, poi è stato difficilissimo abilitarle, ad un certo punto gli utenti hanno cominciato a vedere carte sconosciute nella propria sezione Portafoglio e, infine, si è scoperto che le carte bancomat vanno registrate due volte.

Per quanto riguarda il tempo che passa tra la transazione e la sua effettiva apparizione nella lista all’interno dell’app IO, infine, la stima di 72 ore sembra a dir poco ottimistica.

Cosa fare se la transizione non si vede

Alla luce di tutto ciò c’è una buona notizia: il Cashback di Natale sarà erogato a febbraio. Questo vuol dire che gli utenti non dovrebbero preoccuparsi più di tanto se non vedono subito la transazione effettuata, perché ci sarà tutto il tempo per conteggiarla ai fini del Cashback.

Bisogna semplicemente aver pazienza: il sistema Cashback è palesemente sottidimensionato e quindi è lentissimo, ma il pagamento è tracciato e, se è stato effettuato entro il 31 dicembre 2020, farà cumulo insieme a tutti gli altri.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963