SMART EVOLUTION

Cashback, tempo scaduto: classifica del Super Cashback in arrivo

Il programma Cashback è in una fase di "limbo": è finito il tempo dei rimborsi fino a 150 euro, non è ancora tempo per quelli da 1500 euro, ma quando arriva la classifica finale?

Non c’è più tempo per i reclami, ma c’è ancora da aspettare per la classifica. Con queste poche parole si può descrivere la situazione attuale sul fronte Cashback di Stato: il primo semestre si è chiuso ufficialmente il 30 giugno, i rimborsi del Cashback ordinario sono arrivati, ora si attende la classifica del Super Cashback e i relativi rimborsi da 1.500 euro.

Classifica definitiva, visto che quella provvisoria è già visibile dal 30 giugno tramite l’app IO ma, lo ribadiamo, non è detto che sia quella finale. Siamo infatti in una fase di passaggio, una sorta di limbo per migliaia di “cashbacker" che nei mesi scorsi hanno fatto di tutto e di più per accumulare transazioni valide e scalare così la classifica pur di rientrare nei primi 100.000 aventi diritto al Super Cashback. Una scalata che, a volte, è avvenuta anche con metodi poco “raffinati" come le raffiche di microrifornimenti di benzina o altre microtransazioni difficili da giustificare. Per questo, a fine maggio, il Governo ha lanciato una stretta sulle microtransazioni depennandone un bel po’ dai conti di alcuni partecipanti. Una goccia nell’oceano, però, tanto che per vedere la classifica finale ci vorranno ancora mesi.

Super Cashback: quando arriva la classifica

La risposta a questa domanda è contenuta nel Decreto Legge del 30 giugno scorso, tramite il quale il Governo Draghi ha rimodulato modi e tempi del programma di rimborsi statali sospendendo il secondo semestre del Cashback.

Il decreto parla chiaro: c’è tempo fino al 30 novembre per effettuare i rimborsi, basati sulla classifica definitiva. Si vedrà nelle prossime settimane a cosa servirà tutto questo tempo, visto che ormai neanche il Governo può decidere di stornare altre transazioni sospette: il termine concesso agli utenti del programma per far reclamo, in casi del genere, è infatti scaduto 48 ore fa e non è più possibile togliere neanche una strisciata, visto che chi se la vedrebbe tolta non potrebbe contestare la mossa.

Ciò vuol dire che la classifica che vediamo oggi è da considerarsi definitiva? No, perché si devono ancora processare i reclami.

Super Cashback: la questione reclami

I reclami per mancate transazioni, transazioni stornate o transazioni registrate con importo incorretto potevano essere fatti dagli utenti a Consap fino al 29 agosto. Ora Consap ha 30 giorni per fornire una risposta motivata a chi ha fatto reclamo, quindi di sicuro prima della fine di settembre chi ha fatto reclamo non potrà avere la certezza di quante transazioni valide ha nel portafoglio di IO.

Poi ci saranno altri due mesi a disposizione per effettuare i pagamenti, per un importo totale di 150 milioni di euro, che sono ben poca cosa rispetto ai 900 milioni massimi di spesa prevista per i rimborsi del Cashback ordinario (la cifra complessiva non è stata ancora ufficializzata).

Infine, da dicembre in poi si dovrà decidere cosa farne del Cashback: il secondo semestre è sospeso e sono già in molti a dare per scontato che il programma non ripartirà il 1° gennaio, come stabilito dal DL del 30 giugno scorso.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963