huawei android Fonte foto: Fabian Strauch / Shutterstock.com
SMART EVOLUTION

Caso Huawei-Google: l'alternativa ad Android è pronta per fine anno

Huawei avrebbe pronto un nuovo sistema operativo per smartphone e lo lancerà entro la fine dell'anno. Ecco come sarà

22 Maggio 2019 - Il blocco commerciale imposto dagli Stati Uniti non sembra aver trovato impreparata Huawei. La decisione del Governo Trump era già nell’aria da oramai un po’ di tempo e l’azienda cinese aveva già attivato delle procedure di emergenza, come l’acquisto in massa di processori e microchip prodotti dalle società statunitensi (Intel in testa). Dalle indiscrezioni che arrivano dalla Cina, Huawei avrebbe previsto anche la sospensione degli accordi commerciali con Google e avrebbe iniziato a sviluppare un sistema operativo mobile proprietario in alternativa ad Android.

Il nome del progetto portato avanti da Huawei è “Hongmeng“: lo sviluppo del sistema operativo è iniziato nel 2012 e inizialmente era rivolto solamente al mercato interno. Ma i precipitare della situazione con gli Stati Uniti ha convinto gli sviluppatori dell’azienda cinese a rivedere i propri piani e a coinvolgere le software house per realizzare delle applicazioni ad hoc. Huawei è cosciente che il successo di un OS dipende dalle app offerte agli utenti: se non sono disponibili applicazioni come WhatsApp, Facebook, Instagram, il progetto è destinato a fallire.

Sul rilascio ufficiale del sistema operativo, le indiscrezioni provenienti dai blog cinesi sono contrastanti: l’OS potrebbe fare il suo debutto sugli smartphone Huawei già alla fine del 2019, ma ci sono molti dubbi a riguardo. Secondo alcuni blog statunitensi, l’azienda cinese sarebbe molto in ritardo con lo sviluppo e il sistema operativo mobile non arriverebbe prima della primavera del 2020.

Il nuovo ecosistema Huawei

Il progetto portato avanti da Huawei per lo sviluppo di un nuovo sistema operativo non riguarderebbe solamente il mondo degli smartphone. L’OS, infatti, si andrebbe a integrare in un nuovo ecosistema stile Apple: oltre ai telefoni cellulari sarebbero coinvolti anche tablet, computer (Windows potrebbe sospendere gli accordi con Huawei come fatto da Google), televisori e dispositivi per la smart home.

Secondo alcune notizie provenienti da fonti cinesi, il CEO di Huawei avrebbe menzionato in alcune conversazioni private il nuovo sistema operativo e avrebbe fissato come data limite per il rilascio l’autonno/inverno 2019. Ma a riguardo ci sono molti dubbi, soprattutto sul fronte delle applicazioni. Per lanciare un nuovo sistema operativo in così poco tempo, l’azienda dovrebbe mettere in campo dei grossi investimenti e cercare l’aiuto anche delle software house.

Come sarà il nuovo sistema operativo mobile di Huawei

Ci sono anche alcune indiscrezioni che riguardano il funzionamento del sistema operativo mobile di Huawei: sarebbe in grado di far funzionare nativamente tutte le app Android come se fossero delle web app. Ma non solo. Si baserebbe sul codice open source di Android, con poche, ma significative, aggiunte fatte dagli sviluppatori di Huawei. Questo permetterebbe al sistema operativo di aprire le app molto più velocemente rispetto ad Android (lo smartphone guadagnerebbe il 60% in fatto di performance).

Non sappiamo quante di queste notizie siano vero, ma è sicuro che Hauwei sta lavorando a un alternativa ad Android da lanciare il più presto possibile.