Apex Legends Fonte foto: EA
SMART EVOLUTION

Che cos'è Apex Legends, il fenomeno dei videogame del 2019

In pochi giorni ha fatto registrare ben 25 milioni di utenti registrati e punta a mettere a rischio il primato di Fortnite. Ecco i segreti di Apex Legends

12 Febbraio 2019 - Se la fine del 2017 e tutto il 2018 sono stati ad appannaggio di Fortnite, ora il titolo di Epic Games sembra aver finalmente trovato pane per i suoi denti. Quanto meno quando si parla di battle royale online. Nella prima metà di febbraio online Electronic Games ha rilasciato Apex Legends, titolo sviluppato dalla software house Respawn Entertainment e capace di attirare immediatamente le attenzioni dei gamer di tutto il mondo.

Nella prima settimana di gioco sono stati registrati 25 milioni di profili, con un picco di 2 milioni di gamer connessi in contemporanea ai server di Electronic Arts. Vere e proprie cifre record, che potrebbero mettere a rischio la supremazia di Fortnite in un settore particolarmente “danaroso”: a fine 2018 Epic Games ha annunciato di aver macinato utili miliardari proprio grazie a Fortnite, permettendo al fondatore della software house di diventare uno degli uomini più ricchi al mondo.

Che cos’è Apex Legends

Come accennato, Apex Legends è un videogame battle royale free to play sviluppato da Respawn Entertainment e distribuito da Electronic Arts. Il titolo è ambientato nel mondo di Titanfall 2, altro videogame distribuito dalla casa statunitense nel corso del 2018 e considerato da molti come uno dei migliori dell’anno. Solo che l’universo dei Titani è stato rivisto e riadattato in modo che calzasse alla perfezione sulle dinamiche di gioco dei battle royale che vanno molto di moda da qualche tempo a questa parte. Sul fronte del gameplay, Apex Legends presenta qualche novità rispetto a Fortnite, ma l’impianto di gioco non è poi così differente rispetto al titolo di Epic Games.

Come si gioca ad Apex Legends

Se si ha anche una minima esperienza o conoscenza di Fortnite, non si avranno difficoltà a capire come si gioca ad Apex Legends. Come detto, le dinamiche di gioco sono le stesse, con alcune differenze impossibili da non rimarcare. Prima di tutto, pur trattandosi di un battle royale non si combatterà tutti contro tutti. Prima di tutto, dovremo scegliere una delle otto Legends ideate e sviluppate da programmatori e designer di Respawn Entertainment: ognuna delle leggende avrà un ruolo determinato all’interno del gioco (supporto, difensori e assaltatori) e sta al gamer trovare quello che meglio si adatta alle proprie caratteristiche di gioco.

Una volta scelto il proprio alter ego si può iniziare a giocare: verremo inseriti in una squadra di 3 leggende (ci si può affidare sia alla scelta casuale del sistema, sia invitare due amici) con la quale dovremo battere altri 19 team (ogni sfida, dunque, vedrà la partecipazione contemporanea di 60 gamer) per poterci aggiudicare punti esperienza. L’obiettivo principale non appena saremo atterrati è quello di trovare quante più armi possibili: alla partenza, infatti, saremo completamente disarmati: nel caso non riuscissimo a trovare al più presto un’arma qualunque, rischieremo seriamente di essere i primi a morire.

Come scaricare Apex Legends

Almeno in questa prima fase, Apex Legends è disponibile per PC Windows 10, PlayStation 4 e Xbox One. Per scaricarlo su PC sarà necessario prima installare Origin e poi cercare “Apex Legends” con il motorino di ricerca interno. Sulle due console, invece, si dovrà accedere allo store e lanciare l’installazione del gioco. Se avete una Xbox, però, fate attenzione: dovrai avere un abbonamento Xbox Live Gold attivo.