popmove Fonte foto: popmove
HOW TO

Che cos'è e come funziona Popmove

Popmove è un nuovo servizio di car sharing attivo a Roma: ecco come funziona e quali sono i prezzi delle tariffe

26 Giugno 2019 - Grazie ad una azzeccatissima campagna di marketing tutta incentrata sul provocatorio slogan “Cercasi scambisti” tutti parlano in questi giorni di Popmove, il nuovo servizio di condivisione delle auto che offre qualcosa in più, ma anche qualcosa in meno, di un semplice car sharing.

Popmove è prima di tutto un’app per smartphone (sia Android che iPhone) che permette di iniziare e terminare il noleggio della vettura, registrare ed effettuare i pagamenti e trovare le auto disponibili in zona guardando una mappa. Con Popmove possiamo sia prendere che mettere a noleggio l’auto, diventando rispettivamente Popdriver e Popmover. Al momento il servizio è disponibile solo nella città di Roma, ma Popmove afferma di voler arrivare in altri grandi centri urbani italiani in breve tempo.

Che cosa è Popmove

Popmove si definisce “Il primo social mobility network“. In realtà non è affatto un social network, ma un evoluto sistema di noleggio a breve termine. Se tutti possono noleggiare un mezzo, diventando Popdriver, non tutti possono metterlo a disposizione e diventare Popmover: solo chi ha noleggiato una automobile con ALD (società specializzata nel noleggio a lungo termine di autovetture) può poi metterla a disposizione dei Popdriver. Tutte le auto di Popmove, quindi, sono auto della flotta ALD già noleggiate da qualcun altro e un privato cittadino in possesso di un’automobile di proprietà non può metterla in condivisione.

Come funziona Popmove

Per diventare Popdriver e noleggiare un’auto (da 1 ora a 29 giorni), bisogna scaricare l’app e registrarsi al servizio inserendo i dati della propria carta di credito. A questo punto, quando ci serve una macchina, apriamo l’app e la cerchiamo sulla mappa. La scegliamo (cioè la prenotiamo), la raggiungiamo fisicamente e la apriamo con un tap sullo schermo dello smartphone. In questo momento inizia il noleggio e la tariffazione. Finita la corsa dobbiamo riportare l’auto nello stesso posto (o almeno vicino) in cui l’abbiamo presa, lasciare le chiavi nel cruscotto e chiudere la sessione di noleggio, sempre tramite l’app.

Il vantaggio di Popmove rispetto ad un normale car sharing sta soprattutto nel fatto che possiamo usare l’auto per andare ovunque, persino all’estero: non esiste un’area delimitata all’interno della quale dobbiamo muoverci, l’unico limite è il rispetto dei tempi di prenotazione.

Lo svantaggio di Popmove rispetto ad un normale car sharing, oltre ai prezzi che non sono bassi, è il fatto che non sia “free floating“: dobbiamo riportare l’auto dove l’abbiamo presa, non la possiamo lasciare in un’altra zona della città. Non essendo Popmove tecnicamente un car sharing, inoltre, i suoi mezzi non sono considerati dalla legge alla stregua dei mezzi pubblici. Quindi nessuna esenzione dal pagamento delle strisce blu, né alcuna possibilità di viaggiare sulle corsie riservate ai mezzi pubblici.

Quanto costa Popmove

Le tariffe di noleggio di Popmove dipendono dal tipo di macchina noleggiata: si parte da 6.40 euro l’ora per una piccola citycar (es: Peugeot 108), si passa a 10 euro per una familiare (es: Volkswagen Golf), a 11,20 euro per una sportiva (es: Audi A3) e si arriva ai 15,20 euro l’ora per un’auto di lusso (es: Jaguar XE).

In ogni caso la tariffa comprende il carburante, l’assicurazione, l’assistenza H24 e i primi 50 km percorsi. Dal cinqueantunesimo chilometro si inizia a pagare una tariffa di 25 cent (per citycar e familiari), di 35 cent (per le sportive) o di 50 cent (per le auto di lusso) per ogni chilometro percorso.

Come diventare Popmover

Fin qui le informazioni su come prendere a noleggio un’auto con Popmove. Ma è anche possibile, se abbiamo un’auto noleggiata con un contratto ALD, mettere a noleggio la “nostra” auto. In questo caso il vantaggio è uno sconto sulla rata del noleggio: se rinunciamo alla nostra auto a noleggio per alcune ore al giorno (ad esempio durante il nostro orario di lavoro o di notte) possiamo risparmiare qualcosa sulla rata.