bloccare sito web Fonte foto: Kasin / Shutterstock.com
HOW TO

Come bloccare siti web su Android

Per bloccare l'accesso a un sito web dallo smartphone Android è possibile utilizzare il Parental Control oppure un'applicazione ad hoc: ecco come fare

10 Luglio 2019 - Ci sono diversi motivi per bloccare un sito e impedirne l’accesso tramite un dispositivo. Il primo, e più scontato, è quello di evitare che bambini e minorenni accedano a siti dai contenuti non appropriati alla loro età: porno e violenza in primis. Ma anche sul lavoro, magari su uno smartphone aziendale, è utile bloccare la navigazione su specifici indirizzi Web.

I motivi per bloccare uno o più siti, quindi, sono parecchi. Come parecchi sono anche i modi per farlo: è possibile bloccare i siti tramite il Controllo Parentale del sistema operativo Android, ma anche tramite estensioni del browser e tramite specifiche app. Infine, ma non è questo il loro scopo principale, anche i principali software antivirus Android spesso integrano una funzionalità per bloccare una lista di siti Web ritenuti non sicuri. Lista che possiamo personalizzare, ottenendo lo scopo di bloccare specifici siti.

Come bloccare i siti tramite browser

Le estensioni dei browser che permettono di bloccare uno o più siti mentre navighiamo con il nostro smartphone Android sono numerosissime. Una molto utile, efficace e comoda da usare è BlockSite per Firefox. Questo add-on si trova aprendo il browser di Mozilla e facendo tap sul menu con i tre puntini in alto a destra. Poi bisogna selezionare Add-on e cercare tra le estensioni raccomandate la parola BlockSite (tutto unito). L’add-on che ci interessa è il primo che compare: installiamolo e concediamogli l’autorizzazione ad accedere alla lista degli indirizzi Web che visitiamo. A questo punto, dalle impostazioni di BlockSite, potremo aggiungere ad uno ad uno tutti i siti che vogliamo bloccare. BlockSite è disponibile anche come app, cosa che ci permette di usarlo se preferiamo navigare con altri browser.

Google Family Link

Google Family Link è un’applicazione per Android studiata per limitare l’accesso a determinati siti da parte dei bambini. E’ possibile impostare il blocco in un determinato periodo della giornata (ad esempio quando torniamo a casa dal lavoro e i nostri figli piccoli si mettono a giocare con il nostro smartphone) o per tutto il giorno. E’ anche possibile gestire il tempo di utilizzo e l’accesso alle app, vietandone o limitandone alcune.

Bloccare l’accesso ai siti con gli antivirus

La funzionalità di blocco dei siti integrata in molti antivirus nasce per impedire l’accesso a siti Web che veicolano malware. Ma può essere utilizzata anche per siti “puliti“, ma che vogliamo comunque bloccare per i motivi già spiegati. L’app Mobile Security & Antivirus di Trend Micro per Android, ad esempio, mette a disposizione un filtro per la navigazione (indipendente dal browser usato), che offre tre funzionalità molto utili: la lista dei siti bloccati (che possiamo modificare), la lista dei siti approvati (anch’essa modificabile) e la cronologia dei siti bloccati. Quest’ultima funzionalità è utile per sapere se, in nostra assenza, qualcuno ha tentato di accedere ad uno dei siti bloccati.