ipad mini Fonte foto: Glend_CT / Shutterstock
APPLE

Come sarà il nuovo iPad mini e quando arriva

IPad mini 5 è sul mercato da due anni: un'enormità per gli standard dell'industria tech, ma l'attesa potrebbe essere giustificata dalle novità di iPad mini 6.

Una via di mezzo, da alcuni ritenuta ideale, tra uno smartphone dalle dimensioni abbondanti ed un notebook molto compatto. È iPad mini, il tablet di Apple che giace fermo alla quinta generazione in attesa di sviluppi dal 2019. Due anni per un restyling rappresentano un tempo accettabile in ogni segmento di mercato, tranne che in quello della tecnologia di consumo in cui modelli e generazioni viaggiano rapidi.

A giudicare dalle indiscrezioni però Apple sarebbe al lavoro, e non da ieri, per regalare un nuovo design e nuove specifiche tecniche ad iPad mini: si dice infatti che con ogni probabilità l’aggiornamento per l’iPad più piccolo della gamma Apple sia calendarizzato per fine anno, magari con una presentazione separata rispetto agli iPhone 13 che invece non ritarderanno – come avvenuto nel 2020 a causa della pandemia – rispettando le classiche tempistiche di metà settembre. La curiosità è palpabile intorno al prossimo iPad mini, il che è comprensibile alla luce del tempo che i fan hanno dovuto attendere per la sesta generazione, ma l’attesa sarebbe agli sgoccioli e le novità che Apple ha in serbo potrebbero ripagare la pazienza.

Il design di nuovo iPad mini

A giudicare dalle immagini fornite da Jon Prosser, di solito (ma non sempre: lo precisiamo per correttezza nei confronti dei nostri lettori) bene informato su quanto avviene dalle parti di Cupertino, iPad mini di sesta generazione dovrebbe adottare un design davvero molto simile a quello inaugurato da Apple con gli iPhone 12.

Spazio a linee nette e squadrate quindi, con un profilo piatto come quello che peraltro caratterizza gli attuali iPad Pro e iPad Air. La gamma ritroverebbe coerenza e iPad mini tornerebbe ad essere il fratello minore dei potenti tablet iOS fin dal primo sguardo. Il sacrificio del pulsante home – che non piacerà a tutti – aiuterà a massimizzare la porzione della superficie anteriore occupata dallo schermo, ma il TouchID non sparirà: sarà solo spostato sul fianco, nel tasto di accensione.

Pure l’arrangiamento della superficie posteriore, da quel che si vede, manterrà un family feeling con gli iPad maggiori attualmente a listino: a suggerirlo è principalmente la fotocamera, leggermente in rilievo rispetto alla restante parte della superficie posteriore che, come da tradizione, ci si attende improntata al minimalismo. Tre le colorazioni: argento, nero ed oro. Le voci si sono sbilanciate pure sulle dimensioni: 206,3 mm x 137,8 mm x 6,1 mm.

Le caratteristiche di nuovo iPad mini

Sul piano tecnico le informazioni scarseggiano. Le indiscrezioni si pronunciano però con sicurezza su alcuni aspetti. Sul nuovo iPad mini si assisterà ad una rivoluzione sull’ingresso per ricarica e trasferimento dati: lo standard proprietario Lightning è ai saluti, spazio alla polivalenza della USB-C, come peraltro avvenuto sui fratelli maggiori.

Nuovi, migliorati e più potenti anche gli altoparlanti. Attesa la connettività 5G per le varianti con connessione dati cellulare. Infine, ma è una voce da prendere con le pinze, il nuovo iPad mini potrebbe ottenere il supporto ad Apple Pencil, che per l’occasione potrebbe essere declinata in una variante apposita conosciuta come Apple Pencil mini.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963