televisore Fonte foto: Shutterstock
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Come scegliere il miglior televisore per casa

Potrebbe sembrare banale, ma scegliere il miglior TV non è affatto semplice. I fattori da considerare sono molteplici: ecco i più importanti

21 Novembre 2019 - Manca poco a Natale, e ancor meno manca al Black Friday, e uno dei prodotti che andranno a ruba nei prossimi giorni sono certamente i televisori, ancora meglio se smart TV. Le possibilità di scelta in questo segmento del mercato dell’elettronica sono enormi, e non è facile orientarsi.

I fattori da prendere in considerazione prima di scegliere un televisore nuovo potrebbero essere almeno una decina, ma i tre principali sono certamente la dimensione, la risoluzione e la tecnologia del pannello. Il sistema operativo, il design e le funzionalità aggiuntive contano, certamente, ma solo in un secondo tempo. Inutile, infatti, spendere qualche decina di euro in più per avere il Dolby Vision su un TV che, ad esempio, è troppo piccola per le nostre esigenze. Meglio spendere i soldi nel prodotto con la giusta diagonale, rinunciando in caso a questa funzionalità aggiuntiva.

Come scegliere la smart TV: le dimensioni

La prima cosa che ci dobbiamo chiedere è: quanto grande deve essere la nostra prossima televisione? Samsung, ma anche altri produttori, suggeriscono di comprare TV con una diagonale pari alla metà della distanza dalla quale dovremo guardare lo schermo. Un TV da 50 pollici, ad esempio, andrà bene se la dobbiamo guardare al massimo da 100 pollici di distanza (cioè circa due metri e mezzo).

Come scegliere la smart TV: OLED o LCD?

Una volta scelta la dimensione ideale, dobbiamo capire se è meglio un display in tecnologia OLED (e derivati) o LCD (e derivati). L’OLED ha il vantaggio di offrire colori più vividi e sfumature più morbide e gradevoli, ma costa di solito di più dell’LCD e, inoltre, uno schermo OLED è di solito meno luminoso di un LCD. Se il TV sarà posizionata in una zona della casa dove c’è molta luce, che potrebbe colpire lo schermo, la luminosità di un display OLED potrebbe essere insufficiente e costringerci ad abbassare la tapparella.

Come scegliere la smart TV: 1080p, 4K o 8K?

La risoluzione è il terzo fattore da prendere in considerazione quando compriamo un televisore nuovo. Attualmente il mercato offre prodotti economici con risoluzione 1080p, costosissimi 8K, e una vasta via di mezzo con risoluzione 4K. La risoluzione 1080p potrebbe bastare su TV dalla diagonale piccola, sotto i 40 pollici, ma ci precluderebbe la possibilità di guardare contenuti in 4K. Dall’altro lato, con una 8K possiamo vedere sia i contenuti 1080p, sia i 4K, sia gli 8K. Solo che i contenuti in 8K al momento sono più unici che rari e lo saranno ancora per diversi anni. Quando avremo realmente bisogno di una TV 8K, quindi, è assai probabile che la 4K che acquistiamo oggi sia già vecchia non solo per la risoluzione ma anche per molte altre caratteristiche tecniche. Meglio, quindi, puntare su una buona TV 4K oggi.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963