google maps Fonte foto: moxumbic / Shutterstock.com
APP

Come segnalare rallentamenti su Google Maps

Google Maps sta introducendo una nuova funzione che permette agli utenti di segnalare incidenti e rallentamenti. Ecco come funziona

8 Aprile 2019 - Per diventare il navigatore più utilizzato dagli utenti è necessario migliorare costantemente le funzionalità. Lo sanno bene gli sviluppatori di Google Maps che ogni mese riescono a introdurre nuove feature e a correggere i difetti di quelle già esistenti. E il prossimo aggiornamento riguarda proprio una funzionalità già presente in Google Maps, ma che non funziona alla perfezione.

Stiamo parlando dello strumento che segnala agli utenti i rallentamenti e gli incidenti. Il metodo utilizzato finora da Google Maps utilizza i dati del GPS dello smartphone, ma in molti casi l’applicazione non aggiorna velocemente le condizioni del traffico e gli utenti si ritrovano all’interno di ingorghi e incidenti. Per andare incontro alle milioni di persone che ogni giorno utilizzano Google Maps per andare a lavoro, gli sviluppatori stanno introducendo una funzionalità che permette agli utenti di segnalare rallentamenti, incidenti e gli autovelox. In questo modo l’applicazione aggiorna i dati in tempo reale e può offrire un percorso alternativo e più veloce.

Google Maps, gli aggiornamenti sulle condizioni del traffico sono in tempo reale

Chi utilizza Google Maps tutti i giorni conosce bene la funzionalità per controllare le condizioni del traffico. Il colore verde indica strada libera, il giallo dei piccoli rallentamenti, mentre le due tonalità di rosso indicano incidenti e forti rallentamenti. L’applicazione utilizza i dati raccolti dal GPS per mostrare informazioni sempre aggiornate, ma purtroppo non sempre ci riesce. Per questo motivo Google Maps sta introducendo una nuova funzionalità che permette al singolo utenti di segnalare un rallentamento, un incidente o un autovelox. Basterà fare un tap sullo schermo e si aprirà un piccolo menù con le diverse opzioni a disposizione.

Per il momento la funzionalità è stata rilasciata in via provvisoria solamente in alcune Nazioni. Se i test andranno a buon fine, arriverà anche in Italia e permetterà agli utenti di sapere in tempo reale il percorso più veloce per arrivare a destinazione.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963