macbook pro Fonte foto: Krisda / Shutterstock.com
APPLE

Come sono e quando arrivano i nuovi MacBook Pro

I nuovi MacBook Pro sarebbero pronti ad entrare in produzione, anzi potrebbero averlo già fatto: ecco il rumor che scandisce le tappe

I nuovi MacBook Pro sarebbero quasi pronti per la produzione di massa. Ad affermarlo l’analista Ming-Chi Kuo, voce nota e di solito attendibile sull’universo Apple. L’indiscrezione è coerente con quelle che l’hanno preceduta: i nuovi MacBook Pro dovrebbero arrivare entro fine 2021, mentre per il rinnovo dei MacBook Air ci sarebbe da attendere il 2022.

A sentire Kuo, i primi MacBook Pro di nuova generazione con display da 14 e da 16 pollici arriveranno entro fine anno ma la produzione dovrebbe partire diverso tempo prima, precisamente nel terzo trimestre del 2021 ossia in quel lasso di tempo che va da luglio a settembre. Potenzialmente quindi – anche se non se ne ha ancora notizia – qualcosa si starebbe muovendo già adesso all’interno degli stabilimenti produttivi ai quali Apple ha affidato la realizzazione dei nuovi MacBook Pro, e nonostante i tempi per una presentazione a settembre ci sarebbero, appare improbabile che la Mela decida di accorpare le novità per iPhone, Apple Watch e MacBook Pro in un unico evento.

Quando arrivano i nuovi MacBook Pro

Apple quindi con ogni probabilità terrà due eventi distinti entro fine anno. Il primo, a settembre, da cui verranno fuori gli iPhone 13 ed Apple Watch Series 7, il secondo, tra ottobre e novembre, in cui verranno invece ufficializzati i nuovi MacBook Pro.

Inoltre, a causa della crisi di chip e di componenti tecnologici, Apple potrebbe trovarsi costretta a sfalsare la presentazione dei MacBook Pro da 14 e da 16 pollici dalla loro effettiva disponibilità sul mercato, in modo simile a quanto avvenuto ad aprile con iPad Pro.

Del resto a complicare le cose non c’è solo la crisi dei semiconduttori che è deflagrata in seguito alla pandemia, ma ci sono pure delle difficoltà produttive slegate dai chip per la produzione dei display mini LED di cui saranno dotati con ogni probabilità i prossimi MacBook Pro.

Come saranno i nuovi MacBook Pro

I display mini LED, come suggerisce il nome, sono caratterizzati da LED più piccoli del normale. Così facendo si riesce a migliorare di parecchio la precisione della retroilluminazione dei pannelli IPS, migliorando a cascata la profondità dei neri, il contrasto e si riescono ad ottimizzare i consumi di energia.

Detto della novità rappresentata dai display mini LED, sui nuovi MacBook Pro è atteso il debutto del chip M1X realizzato da Apple: si dice che sarà realizzato con il processo produttivo TSMC N5P che rappresenta un’ottimizzazione ulteriore del già avanzato processo a 5 nanometri del chip M1, che avrà una configurazione a 10 core (8 ad alte prestazioni, 2 per i carichi di lavoro meno impegnativi) e che potrebbe migliorare anche notevolmente le prestazioni grafiche rispetto all’M1.

Prestazioni complessivamente più elevate per M1X rispetto al chip attuale spiegabili anche con una differenza sostanziale, ossia la dissipazione attiva del calore attraverso una o più ventole che dovrebbero trovar posto all’interno dei nuovi MacBook Pro con chip M1X. Si dice che avranno un design nuovo di zecca, che potranno essere configurati con memorie RAM fino a 64 GB, che disporranno di alcune porte Thunderbolt ed HDMI, di uno slot per le schede SD ed del connettore di ricarica MagSafe.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963