smartphone in webcam Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come trasformare lo smartphone in una webcam

Trasformare il proprio smartphone in una webcam è possibile, basta conoscere le giuste applicazioni. Ecco come fare con l'iPhone e lo smartphone Android

Chi ha l’esigenza di fare videochiamate, per lavoro o per svago, ma ha bisogno di una soluzione più raffinata e potente del classico laptop abbinato ad una delle tante app di videochat come Skype, Zoom, Google Hangouts, potrebbe trovare utile usare il proprio smartphone come una webcam.

Pensiamo ad esempio a chi ha necessità di avere una doppia inquadratura: la prima fissa (la webcam vera e propria) e la seconda mobile (lo smartphone usato come webcam). Oppure a chi vuole registrare una videochiamata e ha bisogno di due inquadrature contemporaneamente. In casi del genere usare lo smartphone come una webcam è comodo e utile, ma solo se vengono rispettate due caratteristiche: lo smartphone deve essere riconosciuto dall’app di videochiamata che vogliamo usare e, possibilmente, deve anche essere possibile usarlo tramite la connessione wireless. In questo modo avremo la seconda webcam libera di muoversi e noi non avremo molti limiti di inquadratura. Ecco come trasformare un iPhone o uno smartphone Android in webcam.

Come trasformare un iPhone in una webcam 

L’app per usare l’iPhone come una webcam si chiama NDI HX Camera, è gratuita ed è sviluppata da NewTek. In sostanza è una sorta di driver virtuale, che fa in modo che le normali app per videochiamate trovino l’iPhone (o anche l’iPad) tra i dispositivi di ingresso video disponibili. L’app permette una connessione tramite rete Wi-Fi dell’iPhone al computer, sul quale bisogna poi installare un altro programma, quello per fare la videochiamata (Skype, Zoom, Hangouts Meet, o qualsiasi altro compatibile). In mezzo a queste due app si frappone la terza: il client per computer NDI Tools, disponibile sia per Mac che per Windows.

Come trasformare uno smartphone Android in una webcam

Anche su Android è possibile usare la videocamera del cellulare come webcam per i programmi di videochat. Anche in questo caso serve un’app sullo smartphone e un programma sul PC. Di applicazioni disponibili ce ne sono tante, tra le più famose citiamo DroidCam che permette sia la connessione tramite Wi-Fi che tramite USB. Se la connessione è Wi-Fi, allora l’app per lo smartphone genera un indirizzo IP che poi dovremo inserire nel client, affinché trovi lo smarpthone e possa usarlo come webcam. L’app è gratuita, ma ne esiste anche una versione a pagamento che ha qualche utile funzionalità in più, come lo zoom e la possibilità di invertire lo schermo (flip screen).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963