TECH NEWS

Con il nuovo standard USB in arrivo caricatori ultra veloci

Lo USB Implementers Forum ha ufficializzato le specifiche dei nuovi caricatori e cavi USB-C: potenza di ricarica fino a 240 Watt, ma con limiti tecnici rigidi per garantire la sicurezza.

Giuseppe Croce
Giuseppe Croce Giornalista

Peppe Croce, giornalista dal 2008, si occupa di device elettronici e nuove tecnologie applicate al mondo automotive. È entrato in Libero Tecnologia nel 2018.

Da diversi anni ormai lo standard USB, nato per trasferire i dati da un computer a un altro dispositivo, viene usato soprattutto per alimentare e ricaricare piccoli device elettronici come gli smartphone, i tablet, e laptop. Ciò è possibile grazie al cosiddetto “Power Delivery“, uno standard che permette il trasferimento di grandi quantità di energia da un caricatore a un dispositivo.

Oggi il limite tecnico è pari a 100 Watt di potenza, con la maggior parte dei caricatori veloci che si fermano a circa 65-75 Watt. L’eccezione è il famoso caricatore per i MacBook Pro da 16 pollici introdotti nel 2019, che si spinge fino a 96W e trasmette la potenza al portatile tramite un cavo USB-C. Il futuro, prossimo, è nella ricarica ancora più veloce: fino a 240W. Lo USB Implementers Forum (USB-IF), cioè il consorzio di aziende che decide le specifiche tecniche dei dispositivi USB, ha infatti annunciato la versione 2.1 dell’USB-C e la nuova tecnologia Extended Power Range (EPR). Ecco di cosa si tratta e come cambieranno i dispositivi USB.

USB Extended Power Range: cos’è

L’USB-IF specifica che per usare l’Extended Power Range serviranno nuovi caricatori, nuovi cavi e nuovi dispositivi: i device che oggi si caricano a meno di 100W non cambieranno per miracolo nei prossimi mesi. “I cavi che supporteranno i 240W – spiega l’USB-IF – avranno requisiti specifici per adattarsi ai nuovi livelli di potenza. L’USB-IF richiederà la presenza di una icona specifica sul cavo, in modo che gli utenti potranno confermare visivamente la compatibilità con i 240W“.

Questo sarà molto importante perché, come specifica il forum stesso, se le specifiche tecniche non saranno rispettate, i dispositivi connessi ai nuovi caricatori e ai nuovi cavi potranno essere danneggiati.

USB a 240W: come sarà usato

Con 240 Watt di potenza disponibile l’USB-C diventerà lo standard di alimentazione di sempre più device elettronici. Ad esempio gli Smart TV di dimensioni intorno ai 50 pollici, che di solito hanno consumi di 180-220 Watt. Oppure i mini PC: quelli a bassissimo consumo già oggi molto spesso hanno un alimentatore USB, domani lo avranno anche quelli di media potenza.

Ma sarà soprattutto la ricarica a giovare dei 240 Watt. Con un alimentatore di questa potenza, infatti, sarà possibile ricaricare un laptop di alta gamma completamente in una ventina di minuti. Per gli smartphone, invece, le cose potrebbero essere più complicate a causa delle piccole dimensioni, che rendono difficile integrare i componenti necessari a gestire in sicurezza una ricarica con potenza così alta.

Ma non è detto che i produttori di cellulari non riescano a trovare la soluzione, anzi: entro fine anno aspettiamoci i primi alimentatori/caricatori ad altissima potenza e, entro il 2022, aspettiamoci i primi smartphone con ricarica oltre i 100 Watt.

I migliori caricatori di oggi

Nel frattempo, però, possiamo accontentarci di un ottimo caricatore USB-C ad alta potenza (ma entro i 100W) tra quelli disponibili oggi. Sul mercato se ne trovano ormai moltissimi, quelli veramente veloci hanno potenze a partire da 30 Watt. L’importante è che abbiano la connessione USB-C, meglio ancora se hanno più porte USB (ma in questo caso la potenza massima viene divisa tra tutti i dispositivi collegati).

Caricabatterie USB-C 30W Power Delivery PD Quick Charge 3.0

Caricabatterie USB-C 30W Power Delivery PD Quick Charge 3.0

Caricatore USB-C da Viaggio 75W 4 porte

Caricatore USB-C da Viaggio 75W 4 porte

 

Ricordiamo sempre, al fine di consigliare l’acquisto più opportuno, che la potenza massima di ricarica è sempre limitata non tanto dal caricatore, ma dal dispositivo da ricaricare. Con un alimentatore da 65W, quindi, uno smartphone che si ricarica al massimo a 30W non userà tutta la potenza disponibile. Però potremo collegarne, e ricaricarne, due contemporaneamente.

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963