Copertura Iliad, Kena e Poste Mobile a confronto
TECH NEWS

Copertura Iliad, Kena e Poste Mobile a confronto

Il mercato di telefonia mobile in Italia, a partire dalla metà del 2018, è entrato in una fase completamente inedita con il debutto di Iliad, nuovo provider che ha occupato lo spazio creatosi dopo la fusione tra Wind e Tre, la nascita di operatori “semi virtuali” come Kena Mobile e ho., di proprietà rispettivamente di TIM e Vodafone, e l’arrivo di offerte sempre più vantaggiose da parte degli altri provider virtuali come PosteMobile.

In questi tempi, gli utenti italiano hanno tantissime opportunità per scegliere la tariffa mobile per sfruttare al massimo il proprio smartphone. Il settore, infatti, presenta numerose alternative e le occasioni di risparmio sono numerose grazie alle varie offerte speciali dei provider che hanno dato il via ad una vera e propria “guerra dei prezzi” che permette agli utenti di ridurre al minimo i costi per lo smartphone.

Per avere un’idea ben precisa in merito alle migliori tariffe mobile presenti, ad oggi, sul mercato è possibile consultare in qualsiasi momento il comparatore di SosTariffe.it per offerte telefonia mobile. Grazie alla comparazione online, infatti, sarà possibile individuare, in modo molto semplice, le migliori tariffe da attivare sulla base delle proprie esigenze.

Tra i protagonisti del mercato di telefonia mobile troviamo le già citate Iliad, Kena Mobile, ho. e PosteMobile. Si tratta di quattro operatori completamente diversi tra loro, in particolare per quanto riguarda la copertura, che garantiscono notevoli occasioni di risparmio, sia per i clienti che hanno esigenti “basilari” sia per chi ha necessità di aver a disposizione un ricco bundle di GB per navigare in mobilità ogni mese.

Individuare il migliore tra questi quattro provider è un processo molto articolato che non passa esclusivamente per l’analisi dei costi delle tariffe ma deve, obbligatoriamente, prendere in considerazione anche altri aspetti come la copertura del segnale e la velocità della rete, fattori che possono avere una grande influenza sulla scelta finale.

Di seguito, analizzeremo nel dettaglio il servizio offerto da Iliad, Kena Mobile, ho. e PosteMobile con l’obiettivo di individuare la soluzione migliore per attivare una nuova offerta mobile in base alle proprie esigenze. Gli aspetti principali da considerare nella scelta del miglior operatore sono la copertura della rete e la velocità di navigazione. Una scarsa copertura o la presenza di limiti troppi stringenti per la velocità possono rappresentare elementi molto importanti da tenere sempre in forte considerazione.

Iliad

Iliad è l’operatore più “giovane” del mercato italiano di telefonia mobile. Il suo debutto ufficiale è avvenuto soltanto nel maggio del 2018 e, almeno inizialmente, il provider non aveva una rete proprietaria ma si “appoggiava” completamente sulla rete Wind Tre. Già nei primi mesi successivi al debutto, Iliad ha iniziato ad investire in misura considerevole sull’espansione della sua rete proprietaria, aumentando notevolmente il numero di antenne con l’obiettivo di offrire un servizio sempre migliore ai suoi clienti.

La copertura rappresenta un parametro fondamentale per un operatore ed anche Iliad non può fare eccezione. Il provider ha avuto diversi problemi tecnici nelle sue prime settimane di presenza sul mercato (in gran parte legati ad un’infrastruttura ancora acerba) ma il processo di espansione e potenziamento continua. Di mese in mese, le aree poco coperte dalla rete Iliad si stanno riducendo mentre le prestazioni della rete del provider aumentano.

Le performance di Iliad: l’ultimo report Open Signal

L’ultimo report dei Open Signal vede Iliad ancora indietro rispetto a TIM e Vodafone ma in netto recupero rispetto a Wind Tre. La disponibilità della rete 4G di Iliad è pari al 76.4% superando, di pochissimo, la disponibilità della rete 4G Wind, che arriva al 75.7%. Anche per quanto riguarda la velocità in download, Iliad (con 16.3 Mbps di valore medio) supera Wind (15.6 Mbps) e Tre (15.1 Mbps) pur restando nettamente dietro a Vodafone e TIM (rispettivamente 24.8 Mbps e 25.7 Mbps).
Con 6 Mbps di valore medio, inoltre, Iliad si avvicina notevolmente a Tre e Wind (rispettivamente 6.1 e 6.8 Mbps) per quanto riguarda la velocità in upload. L’operatore ha ancora molto da lavora sulla latenza, che tocca un valore medio di 76 ms, risultando nettamente superiore rispetto a Wind e Tre (rispettivamente 58.1 ms e 63.2 ms) oltre che a TIM e Vodafone (39.7 e 42.5 ms rispettivamente).
In linea di massima, il gap tra Iliad e gli altri operatori si è ridotto a tutto vantaggio dei clienti che possono contare su tariffe trasparenti ed a prezzo “bloccato”, due fattori che sin dal primo giorno hanno contraddistinto l’operato del provider sul mercato italiano di telefonia mobile.

Iliad verso il 5G

Da notare, inoltre, che Iliad prevede di lanciare la sua rete 5G nel corso del 2020 andando così ad affiancarsi a TIM e Vodafone che, ad oggi, sono gli unici provider che offrono ai loro clienti la possibilità di accedere alla rete mobile di nuova generazione. Difficilmente, gli operatori virtuali come Kena, ho. e PosteMobile potranno contare sul 5G nel corso dei prossimi anni. Come avvenuto per il 4G, anche il 5G dovrebbe risultare accessibile ai provider virtuali sono a distanza di diversi anni dall’effettivo lancio commerciale.

In parallelo all’accensione della rete 5G, Iliad ha confermato l’intenzione di continuare a migliorare la copertura della sua rete proprietaria (in particolare 4G) che, per i prossimi anni, continuerà a poter contare sul supporto della rete Wind Tre nel rispetto degli accordi commerciali e normativi che hanno permesso al provider di debuttare sul mercato italiano.

Kena Mobile

Presente sul mercato italiano da diversi mesi prima del debutto di Iliad, Kena Mobile è un operatore virtuale che, di fatto, rappresenta la risposta di TIM al nuovo operatore low cost. Si tratta di un provider economico che propone offerte “senza fronzoli” e senza costi nascosti. Sin dai suoi primi mesi di permanenza sul mercato, Kena Mobile ha riscosso un elevato successo attirando a sé un buon numero di clienti.

La copertura della rete Kena Mobile è, a tutti gli effetti, la copertura della rete TIM. I clienti Kena hanno la possibilità di accedere sia alla rete 3G che alla rete 4G potendo, quindi, contare su di una copertura capillare del territorio nazionale in modo del tutto analogo a quanto avviene per i clienti TIM. Chi sceglie Kena Mobile, quindi, difficilmente dovrà fare i conti con problemi di segnale (l’operatore dichiara una copertura del 99,8% del territorio nazionale).

Da segnalare, in ogni caso, che la velocità della rete Kena Mobile è decisamente differente rispetto alla velocità della rete TIM, in particolare per quanto riguarda il 4G. I clienti che attivano una nuova offerta Kena Mobile, infatti, possono accedere alla rete 4G ma con una velocità limitata a 30 Mbps in download e 5,76 Mbps in upload. La rete 4G di TIM arriva sino a 150 Mbps ed è affiancata dalla rete 4.5G che garantisce connessioni in mobilità sino ad una velocità di picco di 700 Mbps.

Il limite di velocità, in particolare per quanto riguarda l’upload, rappresenta, sicuramente, un aspetto negativo del servizio offerto da Kena Mobile. Gli utenti interessati alle offerte dell’operatore virtuale di TIM devono, quindi, valutare con molta attenzione quest’aspetto. Nella maggior parte dei casi, chi sceglie una delle offerte Kena Mobile, pur di sfruttare un prezzo contenuto e l’assenza di costi nascosti, è disposto ad accontentarsi, accettando di buon grado i limiti alle velocità di download e di upload.

I clienti che non vogliono essere limitati in modo così marcato potrebbero trovare più vantaggioso optare per un altro operatore, evitando così di dover fare i conti con una velocità della connessione ridotta. Chi cerca il massimo della copertura, anche a costo di sacrificare la velocità di connessione, può puntare in tutta tranquillità sulle offerte Kena.

ho. Mobile

ho. è l’operatore virtuale lanciato da Vodafone a distanza di pochi mesi dal debutto ufficiale di Iliad in Italia. Per molti mesi, le offerte ho. hanno ricalcato (con l’aggiunta solitamente di 1 Euro in più al canone mensile) le offerte Iliad seguendo una precisa strategia commerciale che ha permesso al provider di affermarsi come uno dei virtuali di riferimento del mercato italiano.

I clienti ho. possono contare sull’ottima copertura garantita dalla rete Vodafone, giudicata da molti test come la migliore rete mobile in Italia sia per velocità che per diffusione del segnale. Attivando una delle tariffe ho., quindi, non si correranno rischi particolari per quanto riguarda la copertura che sarà praticamente ottima su tutto il territorio nazionale.

Anche per ho., come per Kena Mobile, c’è da analizzare, con attenzione, la presenza di un limite alla velocità di connessione. Le offerte attuali dell’operatore, infatti, presentano un limite di 30 Mbps in download e 30 Mbps in upload alla connessione sotto rete 4G. In passato, invece, alcune offerte ho. sono state proposte con una velocità limitata a 60 Mbps. Da notare, inoltre, che alcuni clienti ho. con una tariffa limitata a 30 Mbps spesso vengono invitati a passare ad una tariffa limitata a 60 Mbps ma con un prezzo leggermente maggiore.

Il limite alla velocità di upload è sicuramente meno invasivo rispetto a quello applicato da Kena Mobile. Poter contare su maggiore banda in upload garantisce all’utente la possibilità di inviare un quantitativo di dati maggiore e, quindi, rendere più agevole la navigazione in mobilità. A parità di prezzo, quest’aspetto potrebbe fare la differenza nella scelta tra un’offerta ho. ed una Kena anche in considerazione del fatto che la copertura della rete tra i due provider è molto simile.

PosteMobile

Tra le alternative principali per chi è in cerca di un’offerta mobile dall’ottimo rapporto qualità/prezzo c’è PosteMobile, l’operatore virtuale di Poste Italiane che, in questi anni, si è affermato sul mercato di telefonia italiano come uno dei principali punti di riferimento per milioni di clienti. A differenza di Kena Mobile e ho., PosteMobile non presenta alcun legame diretto con un operatore “reale”.

Il provider utilizza la rete Wind per l’erogazione dei suoi servizi Internet e voce in mobilità. Nelle aree in cui Wind Tre ha già unificato la rete Wind con la rete Tre, inoltre, PosteMobile può contare sui vantaggi (sia in termini di copertura che in termini di prestazioni) garantiti dalla nuova rete mobile del provider. Chi sceglie una delle offerte PosteMobile potrà contare, in ogni caso, su di una buona rete per navigare sia in 3G che in 4G.

PosteMobile dichiara che la rete mobile garantisce una copertura del 99% del territorio nazionale e che la rete 4G presenta una velocità massima di 150 Mbps in download e di 50 Mbps in upload. Questi dati rappresentano i valori massimi a cui la rete di PosteMobile può aspirare. I valori reali sono, invece, legati all’effettiva copertura ed alla congestione della rete nell’area in cui l’utente effettua la connessione.

In generale, la rete Wind non è certo la più veloce presente in Italia ma, soprattutto nelle aree di buona copertura del segnale, l’utente non avrà problemi a superare le velocità di picco raggiunte dai clienti Kena Mobile e ho. che presentano un limite abbastanza contenuto (in particolare per quanto riguarda l’upload di Kena Mobile). La copertura della rete PosteMobile è più simile alla copertura della rete Iliad (al netto di differenze locali che possono essere correlate, principalmente, a fattori tecnici).

Iliad, Kena, ho. e PosteMobile: quale operatore scegliere?

Chi è in cerca di un’offerta mobile a prezzo contenuto potrà valutare le tariffe di questi quattro operatori. Come visto in precedenza, Iliad, Kena, ho. e PosteMobile presentano caratteristiche decisamente differenti tra loro anche se sono accomunati dalla scelta di proporre offerte low cost, senza costi nascosti e vincoli particolarmente stringenti per gli utenti.

Oltre alla necessaria analisi dei costi e dei bonus inclusi (da effettuare sempre per poter individuare l’offerta più adatta alle proprie esigenze), per poter scegliere il miglior operatore tra Iliad, Kena, ho. e PosteMobile è necessario verificare con attenzione la copertura della rete, in particolare nelle aree in cui si utilizza maggiormente il proprio smartphone.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963