Libero
Cosa fare se la rete domestica Internet è in down?
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Cosa fare se la rete domestica Internet è in down?

La pandemia ha rivoluzionato le nostre vite sotto molteplici punti di vista e la rete non è diventata soltanto il mezzo per connetterci alle altre persone, ma un bisogno fondamentale per lavorare e studiare. 

La presenza di un numero maggiore di persone connesse a Internet, come mai era accaduto prima, potrebbe provocare dei sovraccarichi che non sempre il sistema sarà in grado di sostenere. 

La banda potrebbe dunque essere affaticata e ci potrebbe essere un conseguente down della rete domestica Internet. Cosa si dovrebbe fare in situazioni simili? Ecco alcuni suggerimenti che potrebbero tornare utili. 

Come evitare che la rete vada in down

Non sempre il down della rete domestica Internet è dovuto da motivazioni interne, sulle quali si potrà, dunque, intervenire: ci sono infatti alcuni casi in cui l’interruzione momentanea dei servizi Internet potrebbe essere legata a danni infrastrutturali o al maltempo. 

In questi casi non c’è intervento che tenga: ci si dovrà infatti armare di buona pazienza e attendere che il guasto venga risolto dal provider di turno. Quando il sovraccarico, invece, dipende da noi, ci sono diverse cose alle quali dovremmo cercare di prestare attenzione. 

Vi rientrano, per esempio:

  • il cercare di effettuare download durante la notte in modo tale da non appesantire la rete di giorno;
  • la riduzione della qualità video dello streaming, in modo tale da "consumare" meno rete;
  • stoppare la riproduzione automatica dei video sui principali social network, come per esempio Facebook o Instagram: basterà accedere alle impostazioni e deselezionare la modalità autoplay. Si potranno vedere così i video solo dopo averci cliccato sopra. 

Cosa fare quando il segnale Wi-Fi è debole

Potrebbe anche accadere che l’accesso a Internet sia funzionante, ma che non si riesca a fare granché con la rete Wi-Fi, soggetta a continui blocchi e interruzioni. 

In un’ipotesi simile, se si vuole avere la certezza che il problema sia semplicemente il Wi-Fi, basterà collegare il proprio PC alla rete con un cavo Ethernet: se la connessione funziona, diventerà subito stabile. 

In caso contrario si dovrebbero verificare:

  • le impostazioni Wi-Fi, attraverso una nuova riconfigurazione;
  • che la rete non sia effettivamente in down per motivazioni esterne e che non dipendono dalla nostra volontà o possibile intervento. 

Nel caso in cui ci si dovesse rendere conto che la rete Wi-Fi non è uniforme, si potrebbe comprare un amplificatore Wi-Fi o un powerline, ovvero un ripetitore che permette di contrastare eventuali limitazioni presenti in casa, come per esempio la distanza del modem, le porte o i muri particolarmente spessi. 

In aggiunta, la rete domestica potrebbe non andare in down, ma subire dei rallentamenti nel caso in cui vi fossero tanti dispositivi connessi alla rete nello stesso momento.

Come testare la velocità della rete domestica

In generale, nel momento in cui si dovessero avere dei problemi alla propria linea domestica, è sempre bene effettuare uno speed test in modo tale da capire se il problema riscontrato è solo momentaneo e facilmente risolvibile prendendo in considerazione i suggerimenti elencati in precedenza, oppure no. 

Inoltre, si tratta di un test che potrebbe anche far capire che l’abbonamento Internet casa presente nella propria abitazione è, ormai, di vecchia generazione e che, dunque, si potrebbe anche prendere in considerazione l’attivazione di una nuova tariffa, con lo stesso provider o con un nuovo fornitore. 

Le esigenze di connessione sono notevolmente cambiate nel corso dell’ultimo periodo, quindi un’offerta attivata qualche anno fa potrebbe non essere più adeguata. A questo proposito, possiamo esaminare quali sono le offerte disponibili nel mercato attuale. 

Scopri le migliori offerte Internet casa del momento

Come trovare un’offerta Internet casa migliorativa

Il problema principale di quando si vuole attivare una connessione migliorativa consiste nel fatto che, ancora oggi, l’Italia è stretta nella morsa del Digital Divide e, di conseguenza, la fibra ottica di tipo FTTH non raggiunga tutte le abitazioni. 

Questo significa che per sapere in anticipo a quale velocità si potrà navigare, è consigliabile effettuare una verifica della propria copertura di rete e avere la certezza di non fare confusione tra la velocità nominale proposta dagli operatori e quella reale. 

Nel caso in cui non si fosse raggiunti dalla fibra FTTH, si potrà comunque solitamente attivare senza problemi la stessa offerta in versione FTTC, oppure approfittare dei vantaggi delle offerte di tipo FWA, le quali sono in grado di coprire tutte le zone non raggiunte dalla fibra, con prezzi competitivi e ottime velocità di rete. 

Per trovare l’offerta più conveniente e più giusta in base al luogo in cui si abita, è consigliabile effettuare una ricerca di tipo comparativo, con l’utilizzo di un comparatore di tariffe, e valutare, così, tutti i pro e i contro delle promozioni di ogni singolo gestore. 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963