virus-trojan Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Cosa sono i rooting trojan per Android e come difendersi

I Trojan sono tra i virus più diffusi sulle piattaforme Android, e tra questi i più pericolosi sono i rooting Trojan. Ecco come riconoscerli e come difendersi

6 Ottobre 2017 - Android, la piattaforma mobile di Google, è sempre più presa di mira dagli hacker. Tra i malware sviluppati dai cyber criminali per gli smartphone Android troviamo soprattutto i trojan, virus che possono infettare il dispositivo in vari modi e possono causare diversi problemi.

I trojan per mobile solitamente agiscono sfruttando link, app e messaggi. Sono dei particolari virus che vengono incorporati su altri file e che iniziano a infettare lo smartphone una volta che apriamo o scarichiamo un particolare contenuto. Sono tra i malware più diffusi su Android perché sono uno dei modi più semplici per gli hacker di fare soldi immediatamente. I trojan possono rubare le nostre informazioni bancarie oppure scaricare senza il nostro volere delle applicazioni e dei servizi a pagamento sul dispositivo. Esistono diverse tipologie e famiglie di trojan, ognuna con le sue caratteristiche e con le sue specifiche funzioni. Tra i più pericolosi troviamo i rooting Trojan.

Rooting Trojan

I rooting Trojan sono progettati per prendere il controllo da remoto di qualsiasi smartphone Android. In questo modo una volta infettato il dispositivo, è come se ne perdessimo il possesso, perché l’hacker potrà fare ciò che vorrà anche se noi abbiamo utilizziamo quotidianamente il telefono. Il problema principale è che spesso l’utente non si accorge della presenza del malware all’interno dello smartphone. Con questo malware l’hacker accede ai permessi di root del telefono (e da questo deriva anche il nome del virus) e può in sostanza fare ciò che vuole con il dispositivo. Anche operazioni che in teoria il produttore del nostro smartphone aveva bloccato. Va detto che anche un utente esperto può fare un root su Android e quest’operazione di per sé non è pericolosa. Il problema è che il cyber criminale sfrutta i permessi di root per installare app a pagamento o per scaricare altri virus sul nostro smartphone.

Come difendersi

Per evitare di installare un rooting Trojan è consigliabile scaricare applicazioni e giochi solo da sviluppatori sicuri e affidabili. E solo dal Googel Play Store. Anche se lo stesso negozio per le app di Google non è esente da rischi. Inoltre dovremo aggiornare costantemente il nostro sistema operativo mobile e installare tutte le patch di sicurezza che vengono rilasciate.

Contenuti sponsorizzati