215f060e351c20112e7eded76a7a9d98.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Cybercrime, colpito oltre 1 mld persone

Clusit, danni per 500 mld dlr, costi 'insicurezza' quintuplicati

(ANSA) – ROMA, 27 FEB – Il cybercrime fuori controllo: nel 2017 ha colpito oltre un miliardo di persone nel mondo, con danni globali per oltre 500 miliardi di dollari. I costi della ‘insicurezza informatica’ hanno fatto ‘un salto quantico’, quintuplicando in sei anni. Sono i dati del Rapporto Clusit 2018 presentato a Milano. Si assiste a una crescita del 240% degli attacchi informatici rispetto al 2011, anno della prima edizione del Rapporto e del 7% rispetto al 2016. A preoccupare gli esperti è il vero e proprio “cambiamento di fase” nel livello di cyber-insicurezza globale, con interferenze pesanti tanto nella geopolitica e nella finanza, quanto sui privati cittadini, vittime nel 2017 di crimini estorsivi su larghissima scala. Secondo il rapporto, il principale vettore di attacco è il semplice malware, virus malevolo, oramai prodotto industrialmente e a costi sempre decrescenti: nel 2017 è cresciuto del 95% rispetto al 2016, quando già si era registrato un incremento del 116% rispetto al 2015.

Contenuti sponsorizzati