cyber-team-steam Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

CyberTeam, dopo Skype è il turno di Steam. Server sotto attacco

Il gruppo hacker poche settimane fa aveva preso di mira Skype, mentre ora sotto scacco è finito Steam, la piattaforma dedicata ai videogiochi

23 Giugno 2017 - Quando inizia la Summer Sale, ovvero la stagione degli sconti sulla piattaforma per videogame Steam, è normale incontrare qualche rallentamento. Visto il gran numero di utenti connessi. Per questo motivo è passato sotto traccia fino ad oggi un nuovo attacco hacker generato dal gruppo CyberTeam.

All’inizio gli utenti, impegnati a trovare le migliori offerte, non hanno pensato a un malware in corso. A informare le persone è stato il gruppo CyberTeam stesso tramite Twitter. E usando la piattaforma di microblogging, gli hacker hanno minacciato l’intera Rete. Sul social hanno, infatti, scritto: “L’attacco a Steam è stato solo un test, ci stiamo preparando per colpire moltissimi server”. Certo, non è facile dare un peso a queste affermazioni. È anche possibile che il gruppo abbia deciso di usare questa tecnica per attirare l’attenzione e distrarre i ricercatori e gli esperti di sicurezza informatica su altri progetti attualmente in corso.

Attacco a Skype

Va detto comunque che CyberTeam è un’organizzazione pericolosa e temuta. Un loro attacco DDoS ha recentemente mandato in tilt Skype. Un duro colpo per la piattaforma VoIP di Microsoft che ha avuto disservizi e cali di linea per tre giorni consecutivi in tutta Europa. Va detto che Microsoft non ha mai confermato di aver subito l’attacco, nonostante la rivendicazione chiara del team di hacker. Allo stesso modo sta reagendo anche Valve, l’azienda proprietaria di Steam, che al momento nega di aver subito un attacco hacker. Per rassicurare gli utenti iscritti e interessati alla Summer Sale va detto che negli ultimi giorni il servizio, salvo qualche rallentamento, ha ripreso a funzionare in maniera ottimale. E quindi il peggio sembra essere alle spalle.

Contenuti sponsorizzati