SMART EVOLUTION

Digitale terrestre: le novità di inizio luglio

Manca poco al primo passaggio tecnico verso il DVB-T2 e proseguono gli spostamenti di canali tra un Mux e l'altro: ecco cosa è successo sul digitale terrestre negli ultimi giorni.

Il primo settembre 2021 scatta il primo passaggio nella roadmap verso il digitale terrestre di seconda generazione: tutte le emittenti dovranno passare dalla vecchia codifica audio/video Mpeg-2 alla nuova Mpeg-4. In molte lo stanno già facendo da mesi e il risultato sono i frequenti spostamenti dei canali tra un Mux e l’altro.

Questo perché con la nuova codifica, per trasmettere un canale, serve circa la metà dello spazio nello spettro di frequenze radio, quindi è possibile trasmettere gli stessi canali con meno frequenze occupate. Parte delle frequenze liberate sono state già assegnate agli operatori telefonici per la rete dati 5G. Anche a inizio luglio, quindi, proseguono gli spostamenti di canali, sia sui Mux nazionali che su quelli regionali e interregionali. In alcuni casi le emittenti scelgono di spostarsi da un Mux all’altro, o di eliminare uno o più canali duplicati. Vediamo cosa è successo nella prima settimana di luglio e quali canali hanno subito modifiche.

Digitale terrestre: le novità nazionali

Nel Mux nazionale Cairo Due non c’è più da qualche giorno il canale La7D HD: la rete del gruppo Cairo dedicata al pubblico femminile adesso trasmette solo in risoluzione standard sulle numerazioni LCN 29, 229 e 529. Non è escluso che nei prossimi giorni La7D HD torni su un nuovo LCN.

Nel Mux Canale Italia, invece, è tornata su LCN 170 e 179 Italia 3 (anche se ancora ha l’identificativo Italia 2). La stessa emittente proviene dal Mux Retecapri (dove aveva identici LCN), dal quale adesso è sparita. Per gli utenti non cambia nulla: troveranno Italia 3 sempre ai numeri 170 e 179.

Digitale terrestre: le novità in Nord Italia

Dal Mux Studio 1, che trasmette in Veneto, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Valle d’Aosta, è stata eliminata l’emittente Galaxy TV 2 (ex LCN 170). Tale emittente era in realtà il duplicato di Galaxy TV (LCN 183), quindi anche in questo caso per gli utenti non cambia l’offerta dei canali.

L’LCN 170 del Mux Canale Italia, però resta ora solo per la già citata Italia 3 che nel Nord Italia è trasmessa proprio all’interno di questo Mux.

Digitale terrestre: le novità Centro Italia

Scendendo verso il Centro Italia, invece, nelle Marche si segnalano diversi cambiamenti all’interno del Mux Vera TV: sono stati infatti eliminati i canali La 9 (LCN 76), La 8 (LCN 81), Emme TV (LCN 89), Emme TV+ (LCN 605), Arte e Moda (LCN 168), fM TV (LCN 211).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963