Libero
display pieghevoli samsung Fonte foto: Samsung Display
TECH NEWS

Tutti gli schermi pieghevoli che Samsung ha in mente

Un nuovo sito mostra le future evoluzioni dei display pieghevoli di Samsung: alcune interpretazioni del "foldable" sono inedite, ecco quando le vedremo

Si chiama OLED ERA ed è il sito di Samsung Display (il braccio produttivo dei display, all’interno di Samsung) dedicato agli schermi OLED e, da alcuni giorni, ha una nuova sezione dedicata agli schermi flessibili. Una miniera di informazioni per chi vuole sapere cosa ha in mente Samsung per il futuro dei device “foldable“, cioè con schermo pieghevole.

Il sito è una vetrina, ma tanto basta a capire cosa ha in cantiere Samsung: ben sei categorie di prodotti, alcuni sono evoluzioni di dispositivi già in gamma, altri completamente nuovi. Tutti, però, hanno e avranno in comune la tecnologia Samsung UTG (Ultra Thin Glass), cioè un vetro ultra resistente ma perfettamente pieghevole nel punto della cerniera. Su questa base tecnica Samsung svilupperà le sei famiglie di prodotto: Flex Bar, Flex Note, Flex Square, Slidable Flex e Rollable Flex. Per ognuna di queste categorie, già dal 2022, potrebbe arrivare uno o più nuovi prodotti.

I prossimi device Samsung pieghevoli

Partiamo dalla categoria Flex Bar: si tratta di un tipo di dispositivi già visto con i Samsung Galaxy Z Flip 3 (e modelli precedenti): la cerniera è sul lato corto di un device molto allungato (appunto, a barra). Samsung Galaxy Z Flip3 sta vendendo molto bene tra i giovani consumatori orientali, quindi è ragionevole pensare che Samsung voglia sviluppare questa parte della gamma.

Flex Note, invece, è qualcosa di ancora non visto su un prodotto di serie: l’idea è quella del laptop a tutto schermo, composto da un unico display che riempie tutta la superficie disponibile e si piega al centro. Di questo tipo di dispositivi, al momento, si è intravisto soltanto un prototipo.

Flex Square, invece, è la categoria di schermo flessibile vista sugli attuali Galaxy Z Fold: un dispositivo a libretto, con cerniera verticale.

Slidable Flex è un’altra novità per Samsung: lo schermo flessibile che si allunga (o allarga, se preferite), lo smartphone che diventa un tablet. Al momento nessun dispositivo del genere è presente nella gamma Samsung, ma qualche prototipo simile è stato mostrato da altri produttori (che, tra l’altro, potrebbero anche aver usato un brevetto Samsung).

L’ultima categoria di schermi pieghevoli che ha in mente Samsung è la Rollable Flex, cioè quella degli schermi arrotolabili a pergamena. Anche in questo caso vale il discorso già fatto per i precedenti dispositivi Slidable: nessun prodotto né prototipo da parte di Samsung, ma qualcosa di simile è stato visto tra i concept dei concorrenti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963