donald trump Fonte foto: Evan El-Amin / Shutterstock

Donald Trump ha creato un nuovo social: a breve il lancio

Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto: Trump è ancora bannato dai principali social, quindi si fa un social tutto suo.

Donald Trump è pronto a tornare in rete con un nuovo social network. Per il suo ritorno, il tycoon ha scelto di fare le cose in grande realizzando una piattaforma completamente dedicata che darà ampio spazio alla voce dell’ex Presidente degli Stati Uniti, scelta inevitabile dopo l’allontanamento forzato dai social più famosi tra gli utenti della rete: Twitter, YouTube, Facebook e Snapchat.

Era stato sospeso o bannato in fretta e furia dopo i fatti dello scorso 6 gennaio, dopo quella che era stata definita istigazione all’assalto del Campidoglio, da Twitter, Facebook, YouTube ma, a un paio di mesi di distanza, e con una carica politica ormai alle spalle, The Donald è pronto a farsi sentire ancora una volta dai suoi sostenitori con un social network pensato e realizzato in linea con il Trump-pensiero. Annunciata dal portavoce Jason Miller a Fox News, l’operazione “ridefinirà completamente il gioco e tutti aspetteranno e guarderanno per vedere cosa fa esattamente il presidente Trump, ma sarà la sua piattaforma“. Una mossa che farà rumore, quella di Trump, viste le concomitanti sorti del social più frequentato dagli americani conservatori: il famoso Parler, prima chiuso da Amazon (che lo ospitava sui suoi server) e poi riaperto ma in versione ridotta su server di Epik.

Trump, quando il ritorno in rete?

Secondo Miller, Trump dovrebbe fare capolino sulle pagine del suo social network nei prossimi due-tre mesi. Come è possibile ipotizzare, la sua presenza sarà simile se non ancora più rigida rispetto a quanto visto in precedenza in rete, dove l’ex presidente si è spesso scagliato aspramente contro i suoi rivali, politici o meno, e il loro operato.

Attualmente residente nella sua casa di Mar-a-Lago, in Florida, dove si è ritirato dopo aver lasciato il Campidoglio, di recente l’imprenditore si è espresso esclusivamente tramite comunicati stampa e poche interviste rilasciate in occasione dei suoi interventi pubblici. Il blocco degli account è costato molto a The Donald che, fino allo scorso gennaio, aveva sfruttato i suoi canali social anche per i propri annunci più significativi sugli aspetti più disparati, anche non strettamente legati alla sfera politica.

Trump, il ritorno in rete in pompa magna

Sempre stando a quanto dichiarato da Miller, il social network che segnerà il ritorno in rete di Trump è stato il frutto di una collaborazione particolarmente attiva tra Trump e le parti coinvolte. “Ci sono stati molti incontri ad alto impatto che ha avuto a Mar-a-Lago con alcune squadre di persone che sono venute“, ha confermato Miller durante l’intervento. “Ci sono state numerose aziende“.

Sull’effetto che la piattaforma produrrà sulla rete, Miller ha speso parole particolarmente entusiasmanti, snocciolando numeri su quello che potrà essere il probabile coinvolgimento del popolo del web: “Questa nuova piattaforma sarà grande e tutti la vorranno. Porterà milioni e milioni, decine di milioni di persone su questa piattaforma“. Che il social network, dunque, possa essere il primo passo verso la candidatura alla presidenza nel 2024, la terza campagna elettorale per Trump? Non resta che attendere e vedere cosa accadrà nei prossimi mesi e come il suo pubblico accoglierà – a distanza di qualche mese e con una bruciante sconfitta in più alle spalle – The Donald sul web.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963