Libero
Eclissi di Sole e ricomparsa di Mercurio: appuntamenti dicembre Fonte foto: 123rf
SCIENZA

Eclissi di Sole e ricomparsa di Mercurio: gli appuntamenti nel cielo di dicembre

A rendere il firmamento interessante ci saranno le Geminidi, stelle cadenti pari per intensità alle Perseidi. Il giorno più corto dell’anno sarà il 21 del mese.

Questo dicembre sarà un mese molto interessante per gli appassionati di astronomia. Tra eclissi di Sole, il ritorno di Mercurio, le Geminidi e il giorno più corto dell’anno che coincide con il solstizio d’inverno, conviene segnare in agenda alcuni appuntamenti per volgere lo sguardo verso il firmamento. È l’Unione Astrofili Italiani a segnalare che la giornata in cui ci saranno più ore di buio, quest’anno, non arriverà il 13 dicembre, come si ritiene comunemente ma il 21 del mese. A dare spettacolo sono anche i pianeti giganti e si potranno vedere le costellazioni invernali.

L’eclissi di Sole, le Geminidi e il solstizio

L’eclissi totale di Sole è stata il 4 dicembre ma non visibile dall’Italia. All’evento ha potuto assistere, nella sua totalità, solo chi si trovava nell’Antartide. Parzialmente si è osservata anche in Sud Africa e nell’oceano Atlantico. Il 13 dicembre il cielo splenderà con le Geminidi, le stelle cadenti confrontabili per intensità alle Perseidi di agosto. Se per le prime due settimane del mese il tramonto si manterrà costante tra le 16.40 e le 16.41, il 21 dicembre il Sole tramonterà tre minuti più tardi ma sorgerà in ritardo di 6 minuti. Quindi la giornata più corta dell’anno andrà a coincidere con il solstizio che darà il benvenuto all’inverno.

Mercurio, Venere e gli altri appuntamenti

Nel cielo serale di dicembre ricomparirà Mercurio. Le condizioni più idonee per osservarlo saranno alla fine del mese quando tramonterà circa 1 ora e 20 minuti dopo il Sole. Il 29 dicembre sarà più facile individuarlo grazie alla congiunzione di Venere. Un evento che non capita molto spesso e che si potrà vedere durante il mese è il passaggio dei pianeti giganti da una costellazione all’altra, per esempio Giove lascerà il Capricorno il 14 dicembre per entrare nell’Acquario.

Dal 7 dicembre, per alcuni giorni, la Luna crescente si andrà ad allineare a ben tre pianeti. In questa serata Venere sarà visibile nel Sagittario, seguita dal nostro satellite, Saturno e Giove nella costellazione del Capricorno. L’8 dicembre l’ordine cambia con Venere che resta in testa e sarà la prima a tramontare, poi Saturno, la Luna e Giove. Il 9 dicembre la Luna raggiungerà l’Acquario sorpassando Giove, Saturno e Venere.

Sempre nella prima parte del mese si potranno ammirare anche alcuni transiti luminosi della Stazione Spaziale Internazionale e dicembre sarà il mese migliore per osservare le grandi costellazioni invernali come Orione, Cane Maggiore, Toro e Gemelli. Si potranno quindi ammirare alcune delle stelle più luminose come Sirio, Aldebaran, Castore e Polluce.

Stefania Bernardini

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963