Elon Musk in Italia, dove si trova e cosa fa Fonte foto: Ufficio stampa Galleria degli Uffizi
SCIENZA

Elon Musk in Italia, dove si trova e cosa fa

L’appello in italiano del Ceo: “Visitate Firenze”. Il fondatore di Tesla e Space X è stato avvistato in Toscana, dove ha visitato la Galleria degli Uffizi e ha incontrato il sindaco della città Dario Nardella.

Elon Musk è arrivato in Italia con la compagna Grimes e un gruppo di amici musicisti. Il fondatore di Tesla e di Space X ha passato alcuni giorni nel capoluogo toscano dove ha visitato la galleria degli Uffizi e ha incontrato il sindaco della città Dario Nardella. Proprio in un video, pubblicato su Twitter dal Primo Cittadino, il Ceo americano ha lanciato un appello in italiano: "Visitate Firenze". Il direttore del museo, invece, gli ha lanciato una divertente proposta che riguarda il pianeta Marte.

Cosa sta facendo Elon Musk in Italia

A portare il fondatore di Tesla in Toscana sarebbe stato Fabrizio Moretti, segretario della Biennale dell’antiquariato di Palazzo Corsini. Apparentemente si tratta di una vacanza, ma non è ancora chiaro se ci siano anche motivi di lavoro dietro al viaggio italiano di Musk. A circa mezz’ora in auto da Firenze, a Campi di Bisenzio, c’è la sede del Gruppo Leonardo, un’azienda che produce tecnologie per i più importanti programmi spaziali. L’impresa è però chiusa per ferie fino al 23 agosto. Di sicuro c’è l’incontro tra Elon Musk a Palazzo Vecchio con il sindaco Dario Nardella, documentata sui social dal Primo Cittadino stesso.

Con Nardella, Musk avrebbe parlato di temi che riguardano la sostenibilità ambientale come le tegole fotovoltaiche che il Ceo americano sta producendo o progetti per rendere ecologici come taxi e mezzi pubblici. Attraverso il corridorio del Vasariano, che collega Palazzo Vecchio con gli Uffizi, l’imprenditore è passato a visitare le bellezze di uno dei più importanti musei al mondo. La passeggiata tra le bellezze artistiche della Galleria è durata circa un’ora e mezzo. Il gruppo di Musk è stato accompagnato sempre da Nardella, al quale si è aggiunto il direttore degli Uffizi Eike Schmidt.

Elon e la compagna Grimes hanno ammirato particolarmente la Tebaide e la Glorificazione della Vergine di Beato Angelico, la Battaglia di San Romano di Paolo Uccello, il Ritratto dei duchi di Montefeltro di Piero della Francesca, i capolavori delle sale di Leonardo, Michelangelo e Botticelli. Proprio davanti alla Venere di quest’ultimo artista, si sono scattati una foto collettiva. Poi la battuta scherzosa del direttore Schmidt che ha salutato Musk dicendo: "Quando installerete una stazione spaziale su Marte, ci piacerebbe portarci qualche opera per il nostro progetto degli Uffizi diffusi".

Non solo l’arte avrebbe conquistato Musk, ma anche la cucina toscana. In un ristorante del capoluogo toscano, l’imprenditore ha assaggiato la celebre "Fiorentina" e avrebbe esclamato: "Mai mangiata una carne così buona". In attesa di scoprire se il viaggio a Firenze possa aver stimolato nuove idee, magari legate all’arte e al cibo su Marte, nel Ceo americano, Netflix si appresta a produrre una docu-serie sulla storica missione Inspiration4 di Space X.

Stefania Bernardini

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963