expensive Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Expensive Chat, l'anti-WhatsApp che ti fa pagare ogni parola scritta

Pagare per ogni messaggio inviato online? Con Expensive Chat è possibile. Scopri come funziona la chat anti-WhatsApp

11 Marzo 2019 - Prima di WhatsApp e Messenger c’erano i tradizionali SMS. Contrariamente alle moderne app di messaggistica, lo Short Message Service era a pagamento e conteneva al massimo 160 caratteri. Questa caratteristica rendeva ogni messaggio particolarmente prezioso. Ogni Invio era meditato, e naturalmente non si sprecava per mandare una faccina sorridente (al tempo non c’erano le emoji) o un semplice “buongiorno”.

I messaggi si pagavano, ed erano quindi usati con parsimonia. Questo è il medesimo principio che ha spinto l’imprenditore Marc Köhlbrugge a creare Exprensive Chat, un’app di messaggistica in cui ogni lettera costa 1 centesimo. Il servizio si presenta come un esperimento sociale e ha come obiettivo osservare e capire come agisce l’utente quando non può inviare un messaggio gratuitamente, ma deve pagare addirittura per ogni carattere inserito al suo interno. L’app che ha già riscosso un discreto interesse tra esperti e si prepara ad una interessante evoluzione, utile a livello sociale.

Expensive Chat, 1 penny per i tuoi pensieri

La chat anti-WhatsApp ha accumulato 500 dollari nei primi giorni di vita, e si prepara ad aumentare il fatturato. Il fondatore Marc Köhlbrugge ha definito l’idea come un “modo divertente per fare soldi extra”. In realtà, desidera anche capire cosa succede nella mente dell’utenza se è portata a pagare, quindi soppesare, ogni parola inviata.

Per accedere alla chat room, basta collegarsi al sito ufficiale di Expensive Chat. L’interfaccia è molto semplice e intuitiva. Sulla parte sinistra appare il payoff che spiega l’obiettivo del sito: Spendi i tuoi soldi per chattare con estranei che spendono soldi per chattare con estranei. Un penny per ogni lettera (Spend money to chat with strangers who spend money to chat with strangers. One penny per letter). Sulla parte sinistra appare la classifica dei più spendaccioni.

La chat vera e propria occupa quasi tutto lo spazio a disposizione. Nella finestra il thread dei messaggi, e accanto ad ognuno viene mostrato il costo totale. Chattare gratuitamente è impossibile: se si prova ad inviare un messaggio, si apre una finestra pop-up per effettuare la transazione.

Attualmente tutto il ricavato va direttamente nelle mani del fondatore, ma presto il progetto potrebbe prendere una piega decisamente utile a livello sociale.

Il futuro di Expensive Chat: celebrità e beneficienza

Marc Köhlbrugge sta già pensando allo sviluppo del suo progetto. Quando raggiungerà una discreta popolarità e verranno risolti problemi di stabilità, Expensive Chat potrebbe essere impiegata per fare delle interviste alternative ad attori, cantanti e altre celebrità. Ogni utente pagherà una quota per inviare la sua domanda e così si potranno raggiungere cifre considerevoli. Alla fine, si sceglierà l’associazione senza scopo di lucro a cui destinare il ricavato della chat. Insomma, Expensive Chat parte come un divertente esperimento sociale, ma presto potrebbe diventare una piattaforma utile a fini sociali.

Contenuti sponsorizzati